Quantcast

Vigilanza

L'Ocf sospende un consulente finanziario

La violazione del Regolamento intermediari addebitata è quella di “aver veicolato il patrimonio dei clienti verso investimenti offerti da un intermediario terzo, estranei all’offerta di prodotti dell’intermediario mandante, peraltro segnalando i nominativi dei clienti a un soggetto terzo non abilitato a svolgere il servizio di gestione di portafogli”

Carla Bedogni Rabitti, presidente del comitato di vigilanza dell'Ocf

Carla Bedogni Rabitti, presidente del comitato di vigilanza dell'Ocf

M. P. è stato sospeso per tre mesi dall’Albo unico dei consulenti finanziari dal Comitato di vigilanza dell’organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari, presieduto da Carla Rabitti Bedogni, in seguito a segnalazione di Fideuram-Intesa Sanpaolo Private Banking. Si legge tra l’altro nella delibera che “il consulente risulta aver presentato clienti assegnati alle proprie cure ad un diverso soggetto senza sincerarsi del carattere lecito dell’offerta posta in essere da quest’ultimo, perseguendo un beneficio esulante dalle ordinarie relazioni commerciali e tale da comprometterne l'indipendenza di giudizio”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo