Quantcast

Classifiche

Intesa Sanpaolo prima banca in Europa per diversità e inclusione secondo l’indice Refinitiv

Il primo gruppo bancario italiano al 50esimo posto tra 11.000 società quotate analizzate su 24 parametri

Intesa Sanpaolo prima banca in Europa per diversità e inclusione secondo l’indice Refinitiv

ok Paola Angeletti Chief Operating Officer Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è la prima banca in Europa, sesta al mondo e unica italiana, tra i 100 luoghi di lavoro più inclusivi e attenti alle diversità secondo il Diversity and Inclusion Index di Refinitiv, l’indice internazionale che valuta 11 mila aziende quotate a livello globale.

Il gruppo si è classificato al 50° posto, in crescita di 26 posizioni rispetto al 2020. L’analisi si svolge esclusivamente su dati pubblici - bilanci, relazioni finanziarie, notizie stampa, siti web – in base a 24 parametri riconducibili a quattro categorie chiave: diversità di genere, inclusione, sviluppo delle persone e controversie. Refinitiv, società del London Stock Exchange Group, è uno dei principali fornitori al mondo di ricerche e dati in ambito finanziario.

Il posizionamento è il risultato dell’attività della Banca in termini di Diversity & Inclusion. Una struttura ad hoc costituita nel 2018, a diretto riporto della Chief Operating Officer Paola Angeletti, ha l’obiettivo di favorire la cultura dell’inclusione, incentivare il rispetto e il valore della diversità e promuoverne il valore potenziando il patrimonio di multiculturalità, esperienze e caratteristiche delle persone del Gruppo.

La Diversity & Inclusion in Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo ha introdotto da tempo strumenti concreti di Diversità e inclusione come un KPI (obiettivo gestionale) specifico per premiare i manager attenti all’equità di genere, oltre a programmi di accelerazione delle carriere femminili e specifici percorsi formativi per favorire l’inclusione; il sistema integrato di welfare si è evoluto negli anni, con un’ampia gamma di soluzioni - ad esempio banca del tempo, asili nido aziendali, permessi più ampi per maternità/paternità, smart working, orari flessibili in entrata e uscita, part-time - che affrontano concretamente il tema della gestione del tempo e dell’equilibrio tra esigenze aziendali e personali dei dipendenti. Nel 2020 è stata approvata la policy “Principi in materia di Diversity & Inclusion”, che formalizza la politica di inclusione verso tutte le forme di diversità basandola sul rispetto di tutte le persone, sulla meritocrazia e sulle pari opportunità.

Il gruppo ha inoltre numerose iniziative per il sostegno alle clienti, alle famiglie e all’imprenditoria femminile.

Alcune iniziative di Diversity Management:

Formazione sulla leadership inclusiva e i pregiudizi inconsci per Top Management, per un confronto sulle caratteristiche e sui vantaggi di praticare uno stile di leadership inclusivo, sul valore e la ricchezza rappresentata dalle diversità delle persone e sulle “trappole” tese da stereotipi spesso inconsapevoli.

Group coaching per manager per riflettere, definire e mettere in pratica comportamenti inclusivi

Iniziative a supporto della genitorialità con l’obiettivo di facilitare la conciliazione dei tempi di vita personale e professionale per i genitori e bilanciare i carichi di cura familiare

Programma rivolto alle persone lungo-assenti (congedi di maternità/paternità, malattia, congedi per motivi familiari o personali) con l’obiettivo di instaurare un rapporto di vicinanza durante l’assenza e favorire un proficuo rientro al lavoro

Iniziative di ascolto per indagare bisogni, esperienze e aspettative delle diverse generazioni in azienda e identificare iniziative specifiche di age management

Disability Management: costituzione di un gruppo interfunzionale con l’obiettivo di sostenere e valorizzare in azienda il contributo di tutte le nostre persone attraverso un processo dedicato. Ad esso partecipano attivamente circa 60 professionisti, la maggior parte certificati dalla Regione Lombardia come Disability Manager dopo aver frequentato il Corso di Alta Formazione “Disability Manager e mondo del lavoro” organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Il gruppo interfunzionale si confronta periodicamente con le OOSS, nell’ambito del Comitato Welfare, Sicurezza e Sviluppo sostenibile.

In particolare a supporto della parità di genere negli anni:

Definizione di impegni sull’equità di genere, con l’obiettivo di favorire l’equilibrio di genere nelle assunzioni e garantire eque opportunità nei processi di promozione a ruoli di Responsabilità, nomine alla Dirigenza e nel piano di successione per i ruoli apicali

Female Leadership Acceleration: iniziativa specifica che ha già coinvolto oltre 140 donne manager e Top Manager, con programmi di sviluppo individuali e collettivi per l’accelerazione dei percorsi di crescita;

Empowerment al femminile: percorsi di formazione rivolti alla popolazione femminile ad alto potenziale per rafforzare la consapevolezza del valore della differenza di genere

programmi di shadowing: che coinvolgono donne manager e colleghe ad alto potenziale

job rotation per rafforzare e ampliare le competenze

Riconoscimenti e impegni formali e collaborazioni

Intesa Sanpaolo si distingue per le numerose iniziative che promuovono la parità di genere e, oltre ad essere stata inserita nell’indice 2021 “Bloomberg Gender-Equality Index” (GEI), è stata riconosciuta da Equileap Research nella top 5 del FTSE MIB 40 (al secondo posto) nella classifica “2020 Gender Equality in Spain, Italy and Greece”. Intesa Sanpaolo è la prima Banca in Italia e tra le prime in Europa a ricevere la Gender Equality European & International Standard (GEEIS-Diversity), certificazione internazionale dell’associazione Arborus rilasciata tramite Bureau Veritas. La Banca ha inoltre aderito ai Women’s Empowerment Principles – WEPs promossi dall’ONU e la sottoscrizione della Carta ABI “Donne in banca”. Intesa Sanpaolo ha una consolidata collaborazione con la Fondazione Marisa Bellisario, Valore D e Parks - Liberi e uguali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo