Quantcast

Stati Uniti

Clamoroso alla Fed, si dimettono i presidenti delle banche di Dallas e Boston

Kaplan, presidente delle banche della Federal reserve di Dallas, ha riconosciuto che una sua compravendita di azioni lo ha distratto dal lavoro della Fed. Ombre anche su Rosengren, presidente a Boston da 14 anni, le cui dimissioni sono ufficialmente dovute a una malattia

Powell (Fed): "Taglio ai tassi non basta ma è uno stimolo importante"

Jerome Powell, governatore della Federal Rserve

Si dimettono i due presidenti delle banche della Federal Reserve di Boston e Dallas. Lo hanno annunciato gli istituti a seguito, probabilmente, di alcuni investimenti dei due leader e una revisione da parte della banca centrale delle regole etiche. È quanto riportato da Il Sole 24 Ore Radiocor Plus.

Le due banche, ufficialmente, hanno fornito motivazioni diverse per le uscite. Il presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan, un 64enne che si dimetterà l'8 ottobre, ha riconosciuto in una dichiarazione rilasciata dalla banca che una sua compravendita di azioni lo ha distratto dal lavoro della Federal Reserve. La Boston Fed ha invece dichiarato che il suo presidente, Eric Rosengren, anche lui 64enne, andrà in pensione giovedì, circa nove mesi prima del previsto, adducendo motivi di salute. In una dichiarazione rilasciata dalla banca ha affermato che se ne sarebbe andato poiché aspettava un trapianto di rene per far fronte a una malattia di lunga durata. Nella maggior parte dei casi, i leader locali della Fed devono ritirarsi a 65 anni. Ma nei mesi scorsi anche Rosengren, che è stato presidente per 14 anni, ha dovuto difendersi da accuse circa le sue intende attività di trading nel periodo della pandemia, e su un presunto conflitto di interessi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo