Quantcast

Scenari | State Street Global Advisors

Mercati post Covid: il Toro guida gli animal spirits

«Gli investitori stanno ricalibrando i loro portafogli, ma di fatto è ancora confermata un’esposizione rialzista, al fine di ottenere altri profitti relativamente facili dai rialzi delle borse». Il commento di Francesco Lomartire

Mercati post Covid: il toro guida gli animal spirits

Negli ultimi dieci anni il trend rialzista delle borse ha avuto un’unica guida: i titoli ‘growth’, su cui si stanno sempre più concentrando gli indici azionari statunitensi. Eppure, pare che i titoli ‘value’ possano tornare a sovraperformare i mercati sulla scia delle riaperture negli Stati Uniti, in modo non dissimile da quanto già visto nei primi mesi del 2021. «Le aspettative sui dividendi e il miglioramento della redditività di queste aziende», 

commenta Francesco Lomartire, responsabile di Spdr Etfs per l’Italia presso State Street Global Advisors (nella foto a lato), «offrono agli investitori l’opportunità di diversificare l’esposizione azionaria e di rimanere investiti proteggendo al contempo i guadagni».

In questi anni, da quando la Federal Reserve (Fed) è tornata ad adottare politiche monetarie particolarmente accomodanti, con ampia liquidità e bassi tassi d’interesse, gli investitori statunitensi hanno ampliato la loro esposizione sui titoli “growth”. 

Questo ha causato in parte la concentrazione dell’S&P 500 su pochi titoli a livelli mai visti dagli anni ’70 e ha favorito gli investitori con posizioni lunghe sul principale benchmark sul mercato azionario statunitense. «Entrando nel quarto trimestre del 2021», continua Lomartire, «con la Fed che dovrebbe annunciare piani per ridurre gli acquisti di titoli di Stato per tenere bassi i rendimenti, gli investitori stanno ricalibrando i loro portafogli. Di fatto è ancora confermata un’esposizione rialzista, al fine di ottenere altri profitti relativamente facili dai rialzi delle borse».

Stando ai sondaggi, l’attuale sentiment economico continua a supportare gli investitori azionari. La fiducia dei consumatori e le vendite al dettaglio hanno ripreso le tendenze precedenti la pandemia (nel grafico sotto): ciò è dovuto dalla previsione dei consumatori di uscire dai vari lockdown e tornare alla normalità. 

«Rileviamo dei segnali di fiducia nelle aspettative sui dividendi», commenta Lomartire. «Nel nostro ultimo articolo di Insights, ‘Usa Dividend Aristocrats: sfruttare la continua ripresa’, sottolineiamo come le aspettative degli analisti e le previsioni dei dividendi restino ancora entrambe notevolmente positive al momento».

Secondo Lomartire la prima metà del 2021 è stata solo l’inizio della ripresa economica, e la fase positiva delle borse continuerà fino alla fine dell’anno: «Il vantaggio che i titoli growth ottengono dai tassi d’interesse estremamente bassi può ridursi se i rendimenti continuano a salire a seguito dell’aumento generalizzato dell’inflazione. Ci aspettiamo che il divario tra i titoli growth e value continui a ridursi».

Gli investitori dovrebbero evitare di chiudere troppo presto le loro posizioni al fine di massimizzare i profitti derivanti dalla ripresa dell’economia americana, ora che le restrizioni dei lockdown continuano ad essere ridotte. «Chi cerca un approccio diversificato per sfruttare il quadro economico di ripresa attraverso una strategia di dividendi stabili», conclude Lomartire, «può considerare l’esposizione agli Stati Uniti attraverso gli Etf Dividend Aristocrats Ucits, che includono una nuova versione Esg».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo