Quantcast

Divulgazione

Educazione finanziaria: il gruppo Prelios presenta educadebito.com

Debutto il 26 ottobre con un evento digitale insieme a FEduF nel quadro del Mese dell’Educazione Finanziaria

Educazione finanziaria: il gruppo Prelios presenta educadebito.com

Fabio Panzeri, Direttore Generale Servicing e Operations di Prelios

Privati, ditte individuali e PMI sono il cuore pulsante dell’economia italiana e, in occasione del Mese dell’Educazione Finanziaria, il gruppo Prelios mette a loro disposizione uno strumento del tutto nuovo, concepito nella certezza che l’aumento della consapevolezza di una adeguata gestione del debito e una solida alfabetizzazione finanziaria possano ridurre – o alla meglio evitare – situazioni di difficoltà creditizia.

La piattaforma educadebito.com è il nuovo sito web di educazione creditizia del gruppo Prelios, una piattaforma dedicata a debitori privati, piccole e medie imprese e garanti che si rivolge a una platea amplissima di potenziali utenti. I dati dell’ultimo rapporto IACOFI (Banca d’Italia) pongono di fronte a una drammatica realtà: esistono ampie fasce della popolazione che pur non avendo un livello di competenze adeguato gestiscono quotidianamente l’economia familiare. Considerando sia gli esclusi sia chi è privo di competenze, si tratta di circa 8 milioni di italiani adulti. 

“Per il gruppo Prelios, generare valore sostenibile significa offrire servizi improntati alla massima trasparenza e correttezza, progettando percorsi virtuosi che soddisfino sia l’obiettivo dei debitori di riequilibrare la propria situazione finanziaria, sia quello dei creditori di ottenere un ritorno sostenibile nel tempo dai propri investimenti” commenta Fabio Panzeri, Direttore Generale Servicing e Operations di Prelios. “Da questo indirizzo etico e strategico nasce educadebito.com, che prende le mosse dalla nostra esperienza di trent’anni e da una convinzione: un debitore adeguatamente informato può evitare di trasformare una temporanea situazione di difficoltà in una crisi irreversibile. Questo ovviamente giova non solo al debitore ma genera un impatto positivo anche sul sistema bancario, sui carichi di lavoro della giustizia, sull’occupazione, sull’indotto e sul territorio”.

Per tali motivi educadebito.com viene lanciato nel corso del Mese dell’Educazione Finanziaria #OttobreEdufin2021 e, in collaborazione con FEduF – la Fondazione dell’ABI per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio creata da ABI – debutta con un’iniziativa didattica che si concentra sugli aspetti determinanti per affrontare in modo lucido e consapevole le scelte relative alle risorse economiche individuali, sia in termini di gestione del quotidiano sia nella prospettiva del risparmio e della protezione finanziaria.

“Il Mese dell’educazione finanziaria è una straordinaria opportunità che permette a FEduF e a Gruppo Prelios, uno dei principali player attivi in Italia ed Europa nell’alternative asset management e nei servizi immobiliari specialistici, di mettere a disposizione un percorso innovativo su tematiche di rilievo fondamentale in questo particolare momento storico”, commenta Giovanna Boggio Robutti, Direttrice Generale della Fondazione creata da ABI. “Questo aspetto è cruciale poiché l’educazione finanziaria è materia che a tutti gli effetti contribuisce alla definizione dei concetti di legalità e di democrazia, rappresentando non solo uno strumento di tutela e valorizzazione del patrimonio economico individuale e sociale, ma anche un diritto di cittadinanza richiamato dalla stessa Costituzione”.

L’incontro “educadebito” si terrà online martedì 26 ottobre dalle 16:30 alle 17:30 sull’hub digitale Radio Prelios. Nell’occasione saranno illustrati contenuti e finalità della nuova piattaforma, realizzata in collaborazione con H-FARM e in partnership con FEduFper incidere positivamente sul profondo legame tra la conoscenza economica dei singoli e la correttezza delle loro decisioni finanziarie. Usare consapevolmente lo strumento del denaro a debito richiede di avere confidenza con aspetti finanziari abbastanza complessi quali la pianificazione finanziaria, la sostenibilità del debito e di conoscere quali strumenti finanziari siano i più adatti alle reali esigenze di ognuno.

Per questa ragione il Gruppo Prelios e FEduF hanno stilato un decalogo dei comportamenti più virtuosi:

Non scoraggiarsi! Per tutto c’è una soluzione

Evitare di procrastinare, in quanto il tempo potrebbe precludere alcune soluzioni e rendere inevitabile un iter giudiziale

Contattare il proprio gestore, per avviare un dialogo e capire insieme a lui quali strumenti poter utilizzare

Capire quali siano le migliori soluzioni di cui avvalersi per ritornare a una situazione di maggiore serenità: educadebito.com si propone accompagnare il debitore all’interno di un mondo che può sembrare complesso e che, quasi sempre, è una forte fonte di stress

Confrontare sempre le differenti offerte prima di scegliere e prendersi il tempo per leggere le condizioni contrattuali

Se necessario cercare l’aiuto di una consulenza indipendente e specializzata, diffidando invece di persone non specializzate che prospettano facili soluzioni

Evitare di impegnarsi oltre la capacità di rimborsare il prestito alle scadenze prestabilite

Pianificare entrate e uscite e valutare attentamente il proprio reddito per determinare la propria disponibilità una volta sottratte le spese ordinarie

Fare sempre attenzione a possibili frodi, verificando il mandato di chi vi contatta per trattative

Infine… considerare una nuova partenza. Valutare tutte le opzioni senza pregiudizi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo