Quantcast

Strategie

Deutsche Bank lancia il nuovo Ocean resilience philanthropy fund

Primo progetto: Future climate coral bank alle Maldive. Impegno iniziale di 300.000 dollari Usa, con l'obiettivo di cinque milioni da raccogliere entro cinque anni

Deutsche Bank lancia il nuovo Ocean resilience philanthropy fund

Deutsche Bank ha annunciato il lancio del Deutsche Bank Ocean resilience philanthropy fund, un nuovo fondo filantropico globale dedicato alla conservazione degli oceani e alla resilienza costiera.

Questo è il primo fondo filantropico di questo tipo istituito da un istituto finanziario, dando ai clienti e agli altri stakeholder l'opportunità di sostenere gli sforzi di conservazione degli oceani attraverso una struttura dedicata per facilitare le donazioni.

Claudio de Sanctis, Global Head of the International Private Bank e CEO per l'Europa, il Medio Oriente e l'Africa di Deutsche Bank, ha dichiarato: "Siamo impegnati a sostenere la conservazione degli oceani e un'economia blu sostenibile. Con l'istituzione del nostro nuovo Ocean Resilience Philanthropy Fund, siamo entusiasti di dare a clienti e colleghi l'opportunità di investire in un futuro migliore e più sostenibile per una delle risorse più preziose del mondo. Siamo orgogliosi che la nostra partnership con ORRAA, forgiata nel maggio di quest'anno, stia già creando un impatto positivo sulla conservazione degli oceani con il lancio di questo nuovo fondo".

Deutsche Bank è un membro fondatore della Net-Zero Banking Alliance e la prima banca a unirsi alla Ocean Risk and Resilience Action Alliance (ORRAA) come membro a pieno titolo. Sta impegnando 300.000 dollari USA per lanciare il fondo e mira a raccogliere fino a cinque milioni di dollari USA da clienti e altri stakeholder entro i prossimi cinque anni.

La prima iniziativa ad essere sostenuta dal fondo sarà la Future Climate Coral Bank, un progetto di ricerca nelle Maldive guidato dal Maldives Coral Institute (MCI) che è progettato per identificare le specie di corallo che sono resistenti al cambiamento climatico e conservarle in una banca genetica vivente. Uno dei paesi più vulnerabili al clima del mondo, le Maldive hanno visto danni e distruzione su larga scala alle loro barriere coralline negli ultimi 20 anni. Il progetto aiuterà la nazione delle isole a monitorare e riparare le sue barriere coralline, mantenere le sue industrie di pesca e turismo e proteggersi dalla crescente minaccia di tempeste. In definitiva, aiuterà gli scienziati a guarire e rafforzare le barriere coralline di tutto il mondo.

Markus Müller, capo globale del Chief Investment Office della Deutsche Bank, ha detto: "Con la creazione di questo fondo filantropico, stiamo indirizzando il capitale tanto necessario verso lo sviluppo di soluzioni basate sulla natura per proteggere e migliorare i nostri ecosistemi marini. Mentre lo sviluppo della banca del corallo è prima di tutto per costruire un archivio dei coralli più resistenti al clima, è - più importante - progettato per beneficiare le generazioni future, fornendo conoscenze per aiutare altre comunità costiere vulnerabili".

Callum Roberts, capo consulente scientifico, Maldives Coral Institute e professore di conservazione marina, Università di Exeter ha detto: "Nessun paese sulla terra è più dipendente dalla natura per la sua esistenza o più a rischio del cambiamento climatico delle Maldive. Il corallo è la ragione stessa dell'esistenza del paese. Ma i coralli stanno morendo mentre il mare si riscalda, minacciando i mezzi di sussistenza e il benessere di ogni cittadino. Il Maldives Coral Institute è stato fondato per trovare modi per aiutare i coralli a prosperare nel nostro mondo che cambia. Siamo lieti di avere il sostegno della Deutsche Bank, che investe nel futuro dei coralli e di tutti coloro che dipendono da loro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo