Quantcast

Appuntamenti

Pictet Am indaga il cambiamento con il webshow Destinazione futuro

L’evento sarà trasmesso in diretta sul sito di Pictet AM, giovedì 2 dicembre, dalle ore 18:30

Paolo Paschetta, country head per l’Italia di Pictet Am

Paolo Paschetta, country head per l’Italia di Pictet Am

Solo identificando i cambiamenti strutturali del mondo in cui viviamo, della società e dell’economia è possibile cogliere le migliori opportunità di investimento e giungere preparati alla “Destinazione Futuro”. È questo il titolo evocativo del nuovo webshow organizzato da Pictet Asset Management, in programma giovedì 2 dicembre, dalle ore 18:30, e che sarà possibile seguire sul sito di Pictet AM. L’evento mira a sensibilizzare il pubblico sull’importanza di non respingere e anzi abbracciare il cambiamento nella pianificazione dei propri investimenti, attività che non può prescindere da un’ottica di lungo periodo.

Tanti sono i fattori destinati ad avere un impatto significativo sulle nostre vite e sulla nostra modalità di concepire gli investimenti. Ci sono cambiamenti in diversi settori - come: tecnologia, ambiente e healthy living - che stanno guidando le grandi transizioni della nostra epoca. È inevitabile chiedersi, infatti, quale ruolo avranno Big Data e Intelligenza Artificiale in un mondo destinato a diventare sempre più digitale. O, ancora, se vivremo parte delle nostre vite nell’universo virtuale del Metaverso. I cambiamenti dettati dalla pandemia hanno inciso sul volto che assumeranno le città del futuro? E, ancora, la medicina, la nutrizione, che direzione stanno prendendo? A queste e molte altre domande Pictet AM proverà a dare risposta in occasione di un evento interattivo e dinamico, in cui il focus saranno i Megatrend, le forze che modellano le nostre vite. 

Paolo Paschetta, Country Head per l’Italia di Pictet Asset Management, ha commentato: “Studiare i Megatrend ci consente di individuare in anticipo le aziende vincitrici di domani. Alla luce degli importanti cambiamenti demografici e del progresso tecnologico che hanno visto una decisa accelerazione per effetto della pandemia, riteniamo centrale e sempre più importante investire andando oltre la tradizionale diversificazione per aree geografiche o settori, puntando sui cambiamenti strutturali, sui Megatrend secolari. Un percorso che noi abbiamo intrapreso, in modo pionieristico, quasi 30 anni fa e che continuiamo a portare avanti in un’ottica di lungo termine”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo