Quantcast

Finanza sostenibile

Intesa Sanpaolo Vita aderisce a Net zero asset owner e Net zero insurance alliances

Completato così l’impegno al target di “Net Zero” entro il 2050 di tutte le principali linee di business del gruppo

Intesa Sanpaolo Vita aderisce a Net zero asset owner e Net zero insurance alliances

Nicola Fioravanti, Chief of insurance division di Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo annuncia oggi l’ingresso, tramite il Gruppo Assicurativo Intesa Sanpaolo Vita, nella Net zero asset owner alliance (Nzaoa) e nella Net zero insurance alliances (Nzia), completando così l’impegno al target di “Net Zero” entro il 2050 di tutte le principali linee di business del Gruppo, avviata il 20 Ottobre 2021 con l’adesione alla Net-Zero Banking Alliance (NZBA) e, successivamente – attraverso Eurizon Capital SGR, Fideuram Asset Management SGR e Fideuram Asset Management Ireland – alla Net zero asset managers initiative (Nzami).

Il Gruppo Intesa Sanpaolo Vita, che già nel 2019 aveva siglato i Principle for Sustainable Insurance (PSI), è consapevole del ruolo chiave che il settore assicurativo riveste nel sostenere la transizione verso un'economia net-zero. Con 202 miliardi di euro di asset under management e premi del business protezione superiori a 1 miliardo di euro, Intesa Sanpaolo Vita e le sue controllate collaboreranno con altri leader di mercato, per fissare una solida tabella di marcia che consentirà all'industria di avere un impatto reale verso un'economia sostenibile.

La Nzaoa e la Nzia riuniscono rispettivamente 61 investitori istituzionali internazionali e 15 dei principali assicuratori e riassicuratori del mondo, tutti impegnati a portare i propri portafogli di investimento e di sottoscrizione a zero emissioni nette di gas a effetto serra entro il 2050, in linea con un aumento massimo della temperatura di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali entro il 2100.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo