Quantcast

Finanza & imprese

Gardant Investor Sgr: closing da 500 milioni per il primo fondo

Il primo Fondo di Gardant Sgr rappresenta una strategia di investimento a lungo termine con due aree di focus: credito e direct lending a Pmi italiane, e investimento in aziende o attivi di natura strategica per l'economia del Paese, in particolare di tipologia infrastrutturale

Quel debito "buono"che sostiene le Pmi

Gardant Investor Sgr – società di gestione del risparmio del Gruppo Gardant, specializzata in soluzioni di investimento alternative dedicate a investitori istituzionali focalizzate sul settore dei crediti – ha chiuso il suo primo fondo di credito con una raccolta di Euro 500 milioni presso investitori istituzionali.

Il Fondo si propone al mercato con una strategia di investimento a lungo termine, e punta a due distinte aree di focus, entrambe strategiche per l’economia italiana. Da un lato, il Fondo investirà in credito e direct lending a PMI Italiane, di natura sia industriale che immobiliare, potendo contribuire così e dare sostegno alla ripresa economica del Paese post pandemia. Dall’altro, il Fondo investirà anche in aziende / attivi strutturalmente funzionali al rilancio dell’economia stessa, ad esempio in relazione a progetti infrastrutturali. 

“Siamo molto orgogliosi dell’importante risposta ottenuta dal mercato – dichiara Guido Lombardo, CEO di Gardant Investor SGR – e dell’interesse raccolto. Forti di un team con esperienza pluriennale, la società punta a crescere con lo sviluppo di fondi attivi che hanno come obiettivo l’investimento sia in esposizioni creditizie deteriorate, di natura bancaria o leasing, ovvero - come in questo caso - con fondi specializzati per asset e per settore. Negli ultimi 5 anni – come divisione all’interno di Credito Fondiario prima, e come SGR indipendente parte di Gruppo Gardant poi – abbiamo investito con successo in questo tipo di opportunità per un ammontare complessivo pari a oltre 1 miliardo di Euro.”

"Nel disegnare Gardant - aggiunge Mirko Briozzo, CEO di Gardant - volevamo creare un operatore che, in virtù del proprio business model, fosse in grado di configurarsi come l'unico in Italia capace di operare sia come fund manager/investitore sia come credit manager integrato, due attività fortemente sinergiche tra di loro e che consentono di offrire ai nostri investitori il miglior servizio. Con soddisfazione possiamo dire che ci stiamo riuscendo e che il mercato ha accolto favorevolmente il nostro progetto.

Gardant Investor SGR – guidata da Antonino Turicchi e da Guido Lombardo, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato della società – è nata il 1° agosto 2021 in seguito all'operazione di scorporo delle attività legate al settore NPE di Credito Fondiario, che ha visto la nascita del Gruppo Gardant. Gardant oggi rappresenta uno dei principali operatori sul mercato italiano dei crediti deteriorati e illiquidi, attivo nel settore del debt purchasing e debt servicing. La nuova organizzazione del Gruppo ha focalizzato la strategia di debt purchasing su Gardant Investor SGR, che beneficia pertanto della capacità di origination, underwriting, gestione e servicing di tutta la holding, la quale – oltre alla SGR – include anche le società dedicate all’attività di master e special servicing: Master Gardant, Special Gardant e Gardant Liberty Servicing. 

In questo contesto, Gardant Investor SGR che punta a posizionarsi sul mercato come partner di riferimento in Italia per gli investitori interessati a trarre vantaggio dalle opportunità di questo particolare comparto – sviluppa la propria strategia in maniera indipendente dalla holding, ma sinergica con la struttura di contatti, professionisti, datawarehouse ed esperienza dell’intero Gruppo Gardant, che ad oggi può contare su circa 340 professionisti e gestisce un totale di circa Euro 45 miliardi di crediti, con oltre Euro 20 miliardi sui quali opera come special servicer, un track record di oltre Euro 1,2 miliardi di investimenti in 5 anni e 8 anni di continua crescita.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo