Quantcast

Classifiche

2021, piccole criptovalute crescono

eToro: Tron, Iota e Stellar registrano una crescita di oltre il 400%, Dogecoin e Shiba entrano direttamente nella top 10 della piattaforma

Peters (eToro), “Dogecoin: da parodia delle criptovalute a promessa della finanza decentralizzata”

Simon Peters, market analyst di eToro

Gli investitori individuali hanno riaffermato la loro fiducia nel bitcoin dopo un 2021 spettacolare, secondo i recenti dati di eToro. La classifica 2021 sui cripto-asset di eToro mostra che il bitcoin ha registrato un aumento del 223% di posizioni aperte sulla piattaforma rispetto all'anno precedente, diventando così il cripto-asset su cui gli utenti di eToro investono di più, seguito da Cardano, Ether e Dogecoin.

Tra le cripto minori, TRON ha registrato la performance migliore, con un aumento del 661% annuo di posizioni aperte, mentre IOTA è salito del 514% e Stellar del 468%. Dogecoin e Shiba, pur essendo "nuove" nella piattaforma eToro, sono entrate nella top 10 delle criptovalute, occupando rispettivamente il 4° e il 7° posto.

Simon Peters, Crypto Market Analyst di eToro ha commentato: "Il 2021 è stato un anno epocale per le criptovalute, con Bitcoin ed Ether che hanno raggiunto i massimi storici in più di un'occasione. Da El Salvador che lo ha adottato come valuta nazionale, all'arrivo degli ETF e all'adozione istituzionale, il bitcoin è ora saldamente radicato nell'universo degli investimenti".

Gli investitori fanno incetta di criptovalute DeFi mentre il metaverso esplode

Oltre la top 10, i dati mostrano che gli investitori sulla piattaforma eToro hanno iniziato a comprare cripto-asset più recenti a seguito del boom della finanza decentralizzata (DeFi). Token come Decentraland (MANA), Solana (SOL) e Chainlink (LINK) hanno aperto l’anno come new entry nella piattaforma, ma sono tutte finite tra le prime 20 della classifica. Nell'ultimo trimestre 2021, MANA è salita vertiginosamente in classifica, diventando il 13o cripto-asset per posizioni aperte; una crescita che testimonia la maggiore consapevolezza dell'importanza tecnologica del metaverso, in particolare con il recente rebranding di Facebook in Meta.

Peters ha aggiunto: "Sicuramente la DeFi ha calcato la scena del mercato nel 2021. Anche se molti progetti erano già in corso, l'anno scorso è stato davvero il momento in cui un numero crescente di investitori ha scelto la DeFi. Con i progetti decentralizzati a offrire l’opportunità ai possessori di token di avere voce in capitolo, ora più che mai gli investitori possono esprimere la loro opinione in aree come la governance e i meccanismi di remunerazione. Con tendenze come il Web 3.0 ed il metaverso che non potranno che crescere nel 2022, ci aspettiamo che la DeFi si rafforzi assimilandosi alla tecnologia mainstream".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo