Quantcast

Digitalizzazione

Worldline porta gli instant payments a Curaçao e Sint Maarten

La partnership con la Banca Centrale di Curaçao e Sint Maarten e le banche locali rappresenta un importante passo avanti per gli instant payments nella regione dei Caraibi

Bankitalia rinnova a Sia la gestione della Centrale di Allarme Interbancaria

La Banca Centrale di Curaçao e Sint Maarten (CBCS), in stretta collaborazione con Worldline e le banche commerciali locali, ha implementato l'infrastruttura per i pagamenti istantanei (IP). Pertanto, a partire dal 15 gennaio 2022, tutti i pagamenti interbancari a e tra Curaçao e Sint Maarten e a Bonaire verranno elaborati entro dieci secondi, 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Ad eccezione di due banche commerciali locali, che si uniranno più tardi nel 2022, tutte le banche di Curaçao, Sint Maarten e Bonaire partecipano all’IP CSM (Clearing and Settlement Mechanism) per l’Instant Payment. L'IP CSM, sviluppato da Worldline, è pienamente conforme agli standard internazionali e alla ISO 20022.

Con l'introduzione del CSM Instant Payments, la CBCS è una delle prime istituzioni finanziarie a utilizzare un sistema a doppia valuta per gli Instant Payment. Ciò significa che ora le transazioni interbancarie, effettuate sia con fiorini delle Antille olandesi che con dollari USA ($) degli Stati Uniti d'America, vengono elaborate in pochi secondi, 24 ore al giorno, 365 giorni all'anno.

Guardando al futuro, partnership con tutte le banche locali

L'implementazione dell'infrastruttura per IP CSM è solo il primo passo per la CBCS. In collaborazione con le banche commerciali locali e Worldline, si stanno sviluppando ulteriori possibilità tecnologiche. Dopo che i pagamenti istantanei saranno disponibili per tutti i clienti bancari delle isole, la CBCS amplierà le opzioni di pagamento ai dispositivi mobili e online più efficienti quali i  P2P (da persona a persona), P2B (da persona a azienda), P2G (da persona a governo) e pagamenti in negozio. In questo contesto sarà preso in considerazione il coinvolgimento di altre parti interessate nel settore finanziario. Successivamente l'infrastruttura sarà collegata a ecosistemi di pagamento IP in altre valute, come Aruba e Paesi Bassi.

Leila Matroos, direttore esecutivo della Banca Centrale di Curaçao e Sint Maarten: "L'introduzione dei pagamenti istantanei è il risultato della nostra ambizione di modernizzare l'infrastruttura tecnologica e di stimolare lo sviluppo economico a Curaçao e Sint Maarten. In questo modo ci prepariamo al meglio per il futuro e per gli innumerevoli sviluppi nel mondo dei pagamenti. Lavorando insieme a un processor esperto dell'Eurozona, possiamo collegarci facilmente ad altri paesi in una fase successiva"

“L'implementazione da parte della Banca Centrale di Curaçao e Sint Maarten è un logico passo successivo dopo la precedente introduzione degli Instant Payments da parte della Banca Centrale di Aruba. Instant Payments sta per diventare il nuovo standard di pagamento globale. In questo contesto globale, l'elaborazione simultanea di pagamenti istantanei per valute diverse dimostra la forte capacità e l’ambizione di Worldline di essere uno dei principali fornitori di servizi globali per l'elaborazione dei pagamenti", afferma Michael Steinbach, Managing Director Financial Services di Worldline. “Ecco perché continuiamo a sostenere la CBCS nel percorso verso i pagamenti 24/7/365. Essendo il più grande processore IP nell’Eurozona, siamo quindi molto orgogliosi di lavorare con la CBCS su questa implementazione e sulla sua ulteriore espansione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo