Quantcast

Enti regolatori

Consob, il piano strategico: guidare il risparmio verso l’economia reale

Nel triennio 2022-2024 la commissione intende diventare sempre più un soggetto attivo che svolge attività integrate nei programmi strategici varati dal Governo in attuazione del Pnrr

Paolo Savona, presidente Consob

Paolo Savona, presidente Consob

Consob ha pubblicato il piano strategico relativo al triennio 2022-2024, che definisce gli obiettivi che la Consob ritiene prioritari al fine di rispondere ai cambiamenti dello scenario economico e del quadro normativo che possono incidere sul conseguimento dei fini istituzionali riconducibili, da ultimo, alla protezione dei risparmiatori.

Nel complesso, la pandemia ha determinato profondi mutamenti non solo economici, ma anche nelle preferenze e nei comportamenti degli individui. Anche fenomeni quali la digitalizzazione e la transizione verde hanno visto una forte accelerazione. Dal 2020 si è registrato un aumento dell’offerta di fondi ESG (che investono in aziende votate al rispetto di criteri ambientali, sociali e di corporate governance) e obbligazioni green a livello globale. Il contesto in cui la Consob si trova ad operare è quindi cambiato rispetto al triennio precedente.

Nei prossimi anni l’Istituto dovrà agire anche in un nuovo quadro di regole Ue, definito dalle molteplici iniziative adottate dalla Commissione Europea nel corso del 2020 e del 2021 per favorire lo sviluppo di un mercato dei capitali europeo al servizio di una ripresa sostenibile. Il contesto di mercato dovrà anche supportare la transizione verde e digitale e valorizzare gli interventi pubblici espansivi e i programmi di investimento e riforme delineati nel Pnrr nazionale.

Sta emergendo un approccio istituzionale più favorevole alla semplificazione normativa, all’innovazione e agli incentivi.

La strategia 2022-2024 della Consob implica quindi un’evoluzione del ruolo dell’Istituto. La Consob, oltre a promuovere proposte di riforma che considerino l’evoluzione dei mercati - soprattutto in materia di informatizzazione delle attività, strumenti criptati e contabilità decentrata, dovrà divenire un agente attivo che svolge attività integrate nei programmi strategici varati dal Governo in attuazione del PNRR.

In quest’ambito, nel prossimo triennio assumerà un’importanza fondamentale il Programma Strategico per l’Intelligenza Artificiale (IA) 2022-2024 approvato dal Consiglio dei Ministri il 24 novembre 2021; il Programma sottolinea più volte che il perseguimento della strategia per l’IA non è più una scelta, ma una necessità per la competitività del Sistema-Italia nella componente privata e in quella pubblica; alle istituzioni il compito di definire il percorso per l’attuazione della strategia nazionale.

Il presupposto della nuova strategia triennale della Consob è quindi quello di considerarsi parte integrante della nuova strategia per l’IA. Non solo vi è piena condivisione di obiettivi e strumenti per la creazione di un ecosistema IA italiano, inserito in un ecosistema IA europeo, nel quale "le pubbliche amministrazioni italiane governeranno l’IA e governeranno con l’IA", ma il ruolo della Consob risulta strategico per individuare le migliori soluzioni nel settore prioritario riguardante "Banche e finanza"; soluzioni che saranno condivise con le altre autorità competenti, socializzando esperienze e risultati.

In questo contesto l’obiettivo primario della Consob sarà supportare il processo di canalizzazione del risparmio verso l’economia reale, assicurando nel continuo adeguati livelli di tutela del risparmio.

Tale obiettivo sarà sviluppato nel triennio lungo tre direttrici:

1. Innovazione e sostenibilità - per supportare una crescita economica sostenibile e l'innovazione del mercato dei capitali, favorendo semplificazioni e riforme che agevolino l’incontro tra domanda e offerta di investimenti;

2. Fiducia e tutela del risparmio - affinché nel processo di ripresa e di riforma siano presidiati in modo continuo l’integrità del mercato e gli interessi di risparmiatori e investitori;

3. Digitalizzazione e assessment dell’istituto- per favorire la transizione tecnologica dell’Istituto, al fine di rendere più efficace ed efficiente l’azione di vigilanza, sfruttando le nuove tecnologie e rendendo i propri assetti organizzativi adeguati alla trasformazione digitale.

Alle tre direttrici il Piano associa nove obiettivi per il cui raggiungimento vengono individuate nel piano le azioni-chiave che realizzeranno la strategia della Consob nel triennio 2022-2024:

- Innovazione e sostenibilità: 1) promuovere l’accesso delle imprese al mercato dei capitali italiano; 2) favorire lo sviluppo di soluzioni FinTech; 3) incrementare il flusso degli investimenti verso le attività sostenibili(ESG);

- Fiducia e tutela del risparmio: 4) tutelare gli investitori nel mondo FinTech e post-Covid; 5) contrastare i fenomeni di greenwashing; 6)migliorare la comunicazione Consob e potenziare l’educazione finanziaria;

- Digitalizzazione e assessment della Consob: 7) potenziare la vigilanza data driven applicando un approccio Suptech; 8) modernizzare le infrastrutture informatiche e potenziare la Cybersecurity; 9) adeguare la struttura organizzativaal nuovo contesto.

Il documento è disponibile al seguente link: https://www.consob.it/documents/46180/46181/ps_2224.pdf/f90299c2-c854-462b-a877-d10169d8a665

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo