Quantcast

Fusioni

IWBank, la piattaforma confluisce in quella Fideuram

Dal 14 febbraio la clientela IWBank avrà accesso all’ampia offerta di prodotti e servizi bancari e di investimento di Fideuram, sia attraverso il consulente finanziario, sia in maniera diretta attraverso i canali digitali di Fideuram (Alfabeto)

Colpo di Capital Group, sarà distribuito dalle reti Deutsche Bank

Nell’ambito della fusione del Gruppo Ubi Banca in Intesa Sanpaolo, realizzata lo scorso 12 aprile 2021, è prevista anche l’integrazione di IWBank in Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking, che si realizzerà tra pochi giorni. A partire dal 14 febbraio 2022, infatti, IWBank diventerà una società di intermediazione mobiliare ed assumerà la denominazione di “IW Private Investments SIM”, con l’obiettivo di focalizzare ulteriormente la propria mission preservando i rapporti con la clientela e la rete dei consulenti finanziari. Dal punto di vista societario ciò comporterà la scissione parziale del ramo d’azienda di IWBank costituito, tra gli altri, dai rapporti relativi alla prestazione di tutti i servizi bancari e di alcuni servizi di investimento, in favore di Fideuram. Dal punto di vista informatico, nel fine settimana del 12 e 13 febbraio, si realizzerà la migrazione di tutti i rapporti dal sistema informativo di IWBank alla piattaforma informatica target di Banca Fideuram. Dal 14 febbraio la clientela IWBank avrà accesso all’ampia offerta di prodotti e servizi bancari e di investimento di Fideuram, sia attraverso il consulente finanziario, sia in maniera diretta attraverso i canali digitali di Fideuram (Alfabeto). Dalla stessa data i clienti “trader” potranno continuare a fruire delle piattaforme distintive di trading evoluto di IWBank che verranno agganciate ai sistemi di Fideuram. In questo modo anche per IWBank, come per tutte le società provenienti dal Gruppo UBI, il completamento dell’integrazione consentirà di uniformare procedure e operatività, coerentemente con gli elevati standard qualitativi che il Gruppo Intesa Sanpaolo assicura alla propria clientela. Tutti i cambiamenti relativi a operatività, modalità di accesso e modifica delle coordinate bancarie sono già stati annunciati alla clientela attraverso comunicazioni scritte. A supporto dei clienti è stata dedicata una sezione sul sito pubblico di IWBank contenente le domande più frequenti con le relative risposte, oltre alle informazioni più importanti per il passaggio sulla nuova piattaforma (https://www.iwbank.it/comunicazioni-clienti).

Principali passaggi operativi

Rapporti di conto corrente - è già stato comunicato alla clientela di IWBank il nuovo codice IBAN. Per facilitare la transizione gli accrediti che perverranno in Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking con le coordinate bancarie IWBank, compresi quelli continuativi (es. stipendi e pensioni), saranno automaticamente indirizzati sulle nuove coordinate. Lo stesso accadrà per gli addebiti domiciliati, che saranno automaticamente aggiornati affinché ogni operazione pre-autorizzata che pervenga in Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking sia eseguita con le nuove coordinate. Pur variando l’assetto contrattuale, comunicato nei termini di preavviso previsti dalla normativa, le condizioni economiche sono rimaste complessivamente invariate.

Titolari di carta Hybrid - è stato notificato il recesso unilaterale e IWBank offre la possibilità di richiedere la nuova carta di credito Nexi, una carta contactless affidabile e dotata delle più evolute tecnologie. La quota associativa annua del primo anno è gratuita. Carta di debito IW Cash e carta prepagata Like - potranno essere utilizzate anche dopo il 14 febbraio con alcune funzionalità ridotte, già comunicate ai clienti.

Servizi di investimento - i clienti potranno operare online attraverso Alfabeto Trading e Trading+ (se titolari di IW Conto Trading), per negoziare strumenti finanziari su più mercati. Inoltre, i clienti titolari in IWBank di servizi di consulenza potranno accedere all’ampia gamma di prodotti offerti da Banca Fideuram per il tramite del consulente finanziario. Anche in questo caso, sono rimaste invariate le condizioni economiche pur con alcune modifiche nell’assetto contrattuale.

Servizi digitali - da gennaio 2022 i clienti IWBank hanno ricevuto – nell’apposita Area Clienti – tutte le informazioni utili e le istruzioni per generare le nuove credenziali, che consentiranno di accedere, dal 14 febbraio, ai canali digitali “Alfabeto”, per utilizzare tutti i servizi web e tutte le App Fideuram, mantenendo inalterate le condizioni di utilizzo dei servizi della banca online.

Contact center - resterà operativo durante il weekend del 12-13 febbraio per fornire assistenza alla Clientela, operando in stretta connessione con strutture dedicate al presidio dell’operazione al fine di rispondere tempestivamente alle eventuali segnalazioni rilevate dai clienti e minimizzare in tal modo i disagi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo