Quantcast

Risultati societari

Fineco: utile 2021 record per 349,2 mln (+7,6%), proposta cedola di 0,39 euro

L'ad Foti: "I conti 2021 confermano la nostra solidità, guardiamo con ottimismo al 2022"

Fineco: utile 2021 record per 349,2 mln (+7,6%), proposta cedola di 0,39 euro

La sede di Fineco a Milano

"Fineco archivia il 2021 con una crescita molto robusta, con utile e ricavi record. Risultati che confermano un ulteriore cambio di passo nel nostro percorso di crescita, rafforzato dall'efficacia e dalla solidita' del nostro modello di business, in grado di affrontare ogni fase di mercato". Così Alessandro Foti (nella foto),amministratore delegato di Fineco, ha commentato i dati relativi all'esercizio 2021, ricordando che "la società ha sviluppato una serie di iniziative volte a stimolare i clienti con strategie di investimento efficienti, innovative e di lungo periodo per investire la liquidita". "A questo si aggiunge il grande contributo di Fineco Asset Management che anche nel 2021 ha accelerato il suo percorso di crescita con un'ampia offerta di soluzioni di investimento e con risultati importanti, permettendo all'intero gruppo di essere posizionato nel modo migliore per cogliere le opportunita' che si presenteranno nel corso del 2022", ha aggiunto. "I dati di raccolta di gennaio confermano da un lato la forte spinta verso il risparmio gestito, pur in un contesto di grande volatilita', e dall'altro il sempre maggiore interesse da parte della clientela verso l'interazione con i mercati attraverso la nostra piattaforma, che si e' confermata leader in Italia nel segmento retail. Tutto questo ci fa guardare con ottimismo al 2022", ha concluso.

Nel dettaglio i ricavi sono stati pari a 804,5 milioni, in crescita del 7,4% rispetto all'esercizio precedente. Il margine finanziario si è attestato a 280 milioni, rispetto ai 279,7 milioni del 2020, grazie ai profitti dalla gestione della Tesoreria, che hanno controbilanciato la flessione del margine d'interesse causata principalmente dalla discesa dei tassi d'interesse di mercato. Le commissioni nette nel 2021 sono ammontate a 450,8 milioni (+18,8%). "L'incremento è riconducibile all'aumento delle commissioni nette relative all'area Investing (+29,9%) grazie all'effetto volumi e al maggior contributo di Fineco Asset Management", e' scritto nel comunicato, che ha anche evidenziato la crescita delle commissioni dell'area Banking a 49,2 milioni (+43,9%), mentre le commissioni nette relative all'area Brokerage sono state pari a 126,2 milioni, in flessione (-5,4%) a causa principalmente della minore volatilità nel 2021 rispetto ai picchi registrati nel 2020. L'utile netto è stato di 349,2 milioni (+7,6%). "Il cda ha approvato la proposta di distribuzione di un dividendo unitario di 0,39 euro per azione - annuncia il comunicato - la proposta sarà sottoposta all'approvazione dell'assemblea degli azionisti, che sarà convocata per il giorno 28 aprile 2022. Il dividendo, se approvato, sarà messo in pagamento il 25 maggio 2022 con 'stacco' della cedola il giorno 23 maggio 2022".

FinecoBank ha archiviato gennaio con una raccolta netta per 673 milioni di euro, mantenendo una quota di depositi estremamente ridotta, nonostante l'elevata volatilita' dei mercati e confermando la nuova dimensione del percorso di crescita intrapreso. Lo scorso dicembre la raccolta era stata di 1,4 miliardi di euro, nel gennaio 2021 di 890.1 milioni. L'asset mix del primo mese del 2022 vede la componente gestita a 329 milioni (pari a circa metà del totale), l'amministrata a 340 milioni, mentre la raccolta diretta è stata pari a 4 milioni. "La raccolta istituzionale di Fineco Asset Management, pari a 0,5 miliardi, rappresenta un effetto dell'accelerazione in atto del processo di crescita della società, che consente una piu' completa internalizzazione della catena del valore", è scritto nella nota societaria. I ricavi del brokerage sono stimati per 19 milioni, in linea con il gennaio 2021 che era stato caratterizzato dalla forte volatilità sul mercato Usa, "confermando la crescita strutturale grazie alla rivisitazione dell'offerta e all'ampliamento della base di clienti attivi sulla piattaforma". Il confronto con la media dei ricavi tra il 2017 e il 2019 mostra una crescita intorno al 70%.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo