Quantcast

Risultati

La piattaforma Infrastructure Debt di AllianzGI a quota 20 miliardi

Lanciata nel 2012, ha effettuato 101 investimenti in 20 Paesi nell’ambito di 3 strategie. Tra le operazioni completate rientrano il ponte più lungo in Irlanda e una delle maggiori centrali fotovoltaiche in Cile

Il futuro è delle infrastrutture intelligenti

Allianz Global Investors (AllianzGI), uno dei principali asset manager attivi a livello mondiale, ha annunciato che la piattaforma proprietaria Infrastructure Debt, lanciata nel 2012, ha raggiunto 20 miliardi di euro di investimenti cumulati. La piattaforma ha effettuato oltre 100 investimenti in 20 Paesi nell’ambito di 3 strategie: 95 operazioni riguardano nuovi investimenti in singoli progetti o società nel campo delle infrastrutture, le restanti 6 invece sono ampliamenti o estensioni di investimenti già in essere. 

La piattaforma infrastructure debt di AllianzGI ha offerto finanziamenti a livello mondiale nell’ambito di progetti greenfield/edilizi, progetti brownfield, finanziamenti di acquisizioni e rifinanziamenti societari, coprendo l’intera gamma dei segmenti infrastrutturali. Negli scorsi 10 anni i team hanno finanziato progetti che comprendono la realizzazione del ponte più lungo d’Irlanda, i traghetti ibridi in Norvegia e una delle maggiori centrali fotovoltaiche in Cile, solo per citarne alcuni. 

La capacità di deal sourcing della piattaforma ha permesso al team di gestire con successo la fase di turbolenza sul mercato causata dalla Covid-19 e di effettuare investimenti per altri EUR 2,2 miliardi nel 2020. Nel 2021 il team ha completato 14 operazioni per EUR 2mld. La strategia mira a generare rendimenti creditizi di fascia alta mediante investimenti di tipo core, core+ e core++ / value-add in ambito infrastrutturale. 

AllianzGI è uno dei maggiori investitori sui private market, inoltre rientra tra i pionieri nell’area dell’infrastructure debt e ha contribuito alla sua affermazione come asset class. 

Claus Fintzen, CIO Infrastructure debt di AllianzGI, si è così espresso in merito al traguardo raggiunto: 

“Siamo molto orgogliosi di aver raggiunto la soglia di EUR 20 miliardi. Negli ultimi 10 anni il nostro team pluripremiato ha effettuato numerose operazioni in svariate asset class, da PPP e fibra a utility e rinnovabili. Oggi più che mai l’infrastructure debt riveste un ruolo importante nella modernizzazione e nell’ulteriore sviluppo delle infrastrutture e ci attendiamo numerose nuove operazioni negli anni a venire”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo