Quantcast

Esg

Gruppo Credem: al via due nuovi fondi sostenibili articolo 8 Sfdr

Euromobiliare Valore Sostenibile 2028 punta a sostenere la transizione energetica e la riduzione dell’anidride carbonica; Euromobiliare Accumulo Next Generation ESG investirà in imprese e settori che contribuiscono alla costruzione di un futuro sostenibile per le prossime generazioni

Gruppo Credem: al via due nuovi fondi sostenibili articolo 8 Sfdr

Andrea Dolsa, vice direttore generale e direttore investimenti di Euromobiliare Asset Management Sgr

Euromobiliare Asset Management Sgr, la società di gestione del risparmio del Gruppo Credem guidata dall'amministratore delegato e direttore generale Giuseppe Rovani con masse in gestione al 31 dicembre 2021 pari a circa 15 miliardi di euro, ha avviato ieri il collocamento, attraverso le reti del Gruppo, di due nuovi prodotti coerenti con quanto previsto dall’articolo 8 della Direttiva SFDR (Sustainable Finance Disclosure Regulation), che disciplina il settore degli investimenti ESG: Euromobiliare Valore Sostenibile 2028 e Euromobiliare Accumulo Next Generation ESG. Il lancio di tali prodotti si inserisce nella strategia del Gruppo Credem di sempre maggiore attenzione ai temi della sostenibilità sociale, economica ed ambientale per contribuire alla valorizzazione del benessere della collettività.

In particolare, Euromobiliare Valore Sostenibile 2028 è un fondo obbligazionario ad orizzonte temporale definito. Gli investimenti si focalizzeranno principalmente sul segmento Corporate Investment Grade ed High Yield. Uno degli obiettivi del fondo è quello di sostenere la transizione energetica in atto e salvaguardare l’ambiente tramite la riduzione di CO2. Il portafoglio di Euromobiliare Valore Sostenibile 2028 prediligerà pertanto l’investimento in settori in grado di generare basse emissioni, evitando al contempo quelli poco sostenibili. Alla chiusura del periodo di collocamento, prevista per il 15 aprile, il sottoscrittore riceverà un bonus di benvenuto pari allo 0,6% del capitale investito.

Euromobiliare Accumulo Next Generation ESG è un prodotto flessibile che ha come obiettivo quello di investire in imprese e settori che, beneficiando degli interventi fiscali dei governi, contribuiscono alla costruzione di un futuro sostenibile per le prossime generazioni. Il portafoglio del fondo  vedrà un progressivo incremento della quota azionaria nel corso dei primi 18 mesi di vita del prodotto, fino al raggiungimento di circa il 60% del totale. L’approccio all’investimento sarà globale ma saranno privilegiate le azioni europee e statunitensi alla luce dell’ammontare delle azioni di rilancio post COVID-19 da parte delle due aree geografiche. I criteri di selezione degli strumenti finanziari oggetto d'investimento tengono conto dei punteggi ESG attribuiti attraverso l’utilizzo di un database proprietario.

A fine dicembre 2021 gli asset sostenibili gestiti dalle società dell’Area Wealth Management del Gruppo Credem rientranti nell‘Art. 8 e 9 della direttiva europea che regola gli investimenti sostenibili (SFDR) erano circa 4,2 miliardi di euro con un incremento percentuale del +167,5% da inizio anno. Di questi, 500 milioni di euro sono gestioni patrimoniali in delega ad Euromobiliare Advisory SIM, 2,09 miliardi di euro di OICR di Euromobiliare AM SGR e 1,6 miliardi di euro soluzioni assicurative Credemvita e fondi esterni ESG rientranti nelle soluzioni assicurative della compagnia. Euromobiliare Asset Management SGR ha inoltre recentemente ricevuto, per il secondo anno consecutivo, il Sigillo dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza quale miglior gestore fondi nella categoria “Italia Medium”.

"In Euromobiliare SGR crediamo nel valore che gli investimenti sostenibili possono generare nel tempo”, ha dichiarato Andrea Dolsa, vice direttore generale e direttore investimenti di Euromobiliare Asset Management Sgr. “Sappiamo che, anche grazie alle nostre scelte gestionali, possiamo supportare quelle aziende capaci di adottare nuovi paradigmi di sviluppo e che, di conseguenza, saranno più competitive sul mercato. Proseguiamo quindi con convinzione nello sviluppo della nostra gamma ESG con due nuove proposte. Da un lato un prodotto obbligazionario ad orizzonte temporale, Euromobiliare Valore Sostenibile 2028, che mira a incentivare l’investimento della liquidità che molti risparmiatori detengono ancora sui conti correnti e che corre il rischio di venire erosa dall’inflazione. Dall’altro Euromobiliare Accumulo Next Generation ESG, che consente all'investitore di accedere a quelle realtà che beneficeranno maggiormente dei piani di ripresa post-COVID. Abbiamo costruito questo prodotto perché riteniamo che lo scenario che si prospetta per i prossimi anni rappresenti un’opportunità per incrementare la quota di investimenti azionari nei portafogli dei nostri clienti”, ha concluso Dolsa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo