Quantcast

Reti

Consulenti, quelli di Banca Generali svettano per produttività

I dati Assoreti sul 2021 delle reti vedono i professionisti di Banca Generali al primo posto per raccolta pro capite. Seguono Fineco e CheBanca!

Banca Generali, a febbraio raccolta e masse in crescita

L’ad e dg di Banca Generali, Gian Maria Mossa

Nel 2021 da record delle reti italiane, i consulenti di Banca Generali si aggiudicano la medaglia d’oro per produttività pro capite. È quanto emerge dall’analisi dei dati elaborati da Assoreti e relativi all’anno da poco concluso. Un anno in cui l’industria della consulenza ha registrato flussi senza precedenti nell’ordine dei 53 miliardi di euro, in crescita del 32% rispetto al 2020, e con un forte contributo del risparmio gestito che si è attestato a 43 miliardi.

In questo contesto, i 2mila consulenti di Banca Generali hanno registrato il miglior dato di raccolta pro capite con 3,55 milioni di euro ciascuno. Seguono a poca distanza quelli di Fineco (3,53 milioni ciascuno), mentre più staccati sono quelli di CheBanca! (2,99 milioni), Bnl Life Banker (2,83), AllianzBank (2,31) e Fideuram (2,25).

L’accelerazione della raccolta nel 2021 ha consolidato quindi la leadership dei consulenti di Banca Generali anche negli asset pro capite. In questo caso, infatti, i banker della rete guidata dal vice DG Marco Bernardi svettano con 39,2 milioni di euro di asset ciascuno, seguiti dai consulenti di Banca Euromobiliare, Credem, FinecoBank e Fideuram.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo