Quantcast

Vigilanza

Ocf, radiato un consulente finanziario

Tra le violazioni del Regolamento Intermediari addebitate, figura l’aver “acquisito, quantomeno in via temporanea, somme di pertinenza della cliente; contraffatto la firma della cliente; perfezionato operazioni non autorizzate dalla cliente a valere su rapporti di quest’ultima”

tribunale

M. G., ex consulente finanziario di Banca Generali, è stato radiato dall’Albo unico dei consulenti finanziari dal Comitato di vigilanza dell’organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari, presieduto da Carla Rabitti Bedogni. Si legge tra l’altro nella delibera: “l’accertata esistenza di plurime condotte acquisitive - autonomamente suscettibili di essere sanzionate nella fattispecie con il massimo edittale, in considerazione delle caratteristiche e modalità con cui sono state poste in essere ovvero in modo reiterato, in un prolungato arco temporale, per un significativo ammontare delle somme di denaro oggetto di acquisizione - nonché l’emersione di prassi operative non conformi ai principi a cui devono attenersi i consulenti finanziari abilitati all’offerta fuori sede e integranti autonome gravi violazioni della normativa di settore, anch’esse sanzionabili con il massimo edittale, costituiscono circostanze tali da compromettere radicalmente l’affidabilità del Sig. G. nei confronti della clientela e dei potenziali investitori”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo