Quantcast

programmi

Unicredit, Orcel: "Dal 2022 crescita a ritmo più spedito"

Lo scrive Andrea Orcel, amministratore delegato di Unicredit, nella lettera agli azionisti contenuta nell'annual report 2021 della banca

Unicredit, la notizia dell'accordo sulla sanzione fa bene al titolo

La torre di Unicredit a piazza Gaile Aulenti, Milano

"Ottimizziamo Unicredit migliorando sia l'efficienza operativa che finanziaria, così da poter investire le  risorse derivanti da questi risparmi nel nostro business, con  particolare focus sul digitale e sui dati. Il traguardo più importantedel nostro piano è crescere, a un ritmo più spedito a partire dal 2022, così da raggiungere una redditività del capitale netto tangibiledi circa il 10% nel 2024, con l'obiettivo di superarla in seguito". Lo scrive Andrea Orcel, amministratore delegato di Unicredit, nella
lettera agli azionisti contenuta nell'annual report 2021 della banca. "Grazie a questo rafforzamento, saremo in grado di realizzare una distribuzione degli utili pari ad almeno 16 miliardi di euro nei prossimi quatto anni in modo sostenibile", continua. L'Europa "ha bisogno di banche che funzionino al meglio", sottolinea l'ad di Unicredit, perché "al momento sta procedendo più lentamente dialtre geografie. I nostri mercati dei capitali sono meno avanzati di altri e la crescita reale del nostro Pil è indietro rispetto a quella  di altre regioni, indipendentemente dalla guerra" in Ucraina. Unicredit "è l'unica banca paneuropea. La nostra effettiva e radicata presenza in tutto il continente ci mette nella posizione migliore per agire da motore finanziario e aiutare così le comunità locali a progredire e l'Europa tutta ad avere successo", conclude.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo