Quantcast

Esg

Banca Mediolanum, ecco tutte le pratiche sostenibili

Pubblicata la dichiarazione non finanziaria 2021, con 4 pilastri: responsabilità economica, responsabilità verso i clienti, responsabilità verso i collaboratori, responsabilità verso la collettività e l’ambiente

Banca Mediolanum festeggia i 40 anni con il miglior anno di sempre

Massimo Doris, ad di Banca Mediolanum

Pubblicata la Dichiarazione Consolidata di Carattere Non Finanziario 2021 del Gruppo Bancario Mediolanum, il documento annuale che rendiconta le performance in ambito ESG (Environmental, Social and Governance) secondo i principali standard internazionali. 

La Sostenibilità viene raccontata attraverso 4 pilastri: responsabilità economica, responsabilità verso i clienti, responsabilità verso i collaboratori, responsabilità verso la collettività e l’ambiente. 

Le tappe più significative in ambito non finanziario dell’anno appena passato riguardano l’entrata di Banca Mediolanum nel MIB ESG, il nuovo indice Environmental, Social and Governance, lanciato da Euronext e Borsa Italiana, che coniuga la misurazione della performance economica con gli impatti ESG.  

Il conseguimento della certificazione Bcorp di Flowe, la società benefit del Gruppo Bancario Mediolanum.

In materia di Finanza Responsabile, prosegue il percorso di interiorizzazione delle tematiche ESG nei processi di investimento e consulenza, e nelle logiche di presidio ed evoluzione dell’offerta.

Il Capitale Umano è il principale asset del Gruppo, su cui si continua ad investire con progetti di reclutamento e formazione. NeI 2021 vi è stato l’ingresso di 628 nuovi collaboratori, di cui 316 Family Banker e 312 dipendenti, per un totale di 8.858 collaboratori. Prosegue il percorso di digitalizzazione della formazione in supporto a quella in presenza, raggiungendo oltre 866.000 ore di formazione per dipendenti e Family Banker. 

La responsabilità verso la collettività si esprime attraverso azioni ed iniziative concrete a supporto della comunità in cui opera. Il Gruppo Mediolanum da sempre si distingue per l’impegno sociale che vede anche Fondazione Mediolanum Onlussostenitrice e promotrice di progetti, iniziative e donazioni a favore di minori in condizioni di disagio, in diversi ambiti quali: sanità, educazione, assistenza, ricerca e diritti. Nel 2021 i contributi erogati sono stati pari a 4.463.037 euro, con un incremento del 16% rispetto all’anno precedente. 

Sono proseguite le attività di Banca Mediolanum nel campo del prestito di soccorso, per un totale di 2.445.915 euro, nei confronti di chi versa in situazioni di indebitamento, al fine di prevenire il ricorso all’usura, con l’obiettivo di facilitare l’inclusione finanziaria. 

In ambito ambientale, per una più accurata misurazione degli impatti diretti e indiretti sono stati ampliati alcuni indicatori di riferimento, in accordo con lo standard del Global Reporting Initiative (GRI), considerando tematiche come l’intensità energetica, le emissioni e i rifiuti generati. 

Per il quarto anno consecutivo, Banca Mediolanum notarizza la DNF in versione italiana e inglese su tre differenti blockchain, tra le più importanti e sicure, ossia Bitcoin, Ethereum ed EOS, quale prova di autenticità e trasparenza in coerenza con l’approccio innovativo e sostenibile del Gruppo. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo