Quantcast

Real estate

Immobiliare di lusso, Italia paradiso fiscale nonostante la guerra

Il regime fiscale flat tax è riservato a nuovi residenti che possono optare fra un’imposta forfettaria annuale di 100 mila euro e un importo di 25 mila euro per ogni membro famigliare

Mattone, uffici alle stelle tassi a zero dietro il boom

Berkshire Hathaway HomeServices - network globale di intermediazione immobiliare in franchising rappresentato in Italia da Berkshire Hathaway HomeServices - Maggi Properties - presenta i risultati del Real Estate Report 2022 per la regione EMEA in cui analizza lo stato del settore immobiliare in questo periodo di profondo cambiamento socio-economico. Il report si sofferma sulle valutazioni dei professionisti del campo immobiliare residenziale di sette paesi chiave per il network: Regno Unito, Germania, Italia, Spagna, Portogallo, Grecia e Dubai. I risultati evidenziano come l’anno appena trascorso e la pandemia abbiano fortemente influenzato il mercato e mostrano le previsioni sull’andamento dei prossimi anni.

"Il quadro generale che emerge è quello di un settore molto attivo in tutto il mondo. Numerosi fattori hanno contribuito a questo risultato: tra questi sicuramente va evidenziato il ruolo delle richieste degli acquirenti. La pandemia ha reso ancora più centrale l'importanza di abitazioni in grado di far fronte a tutte le esigenze quotidiane di chi le abita: dallo smart working al personal care", afferma Christy Budnick, CEO Berkshire Hathaway HomeServices. 

In Italia, il Covid-19 ha impattato radicalmente il mercato immobiliare, provocando un cambio di rotta nei desiderata degli acquirenti. A differenza degli altri stati europei, l’Italia si muove con relativa lentezza: benché il 45% degli intervistati abbia rilevato una spinta più dinamica negli ultimi dodici mesi, questo dato rimane ben al di sotto della media del 57% registrata negli altri paesi. Allo stesso modo, solo un terzo (33%) degli intervistati italiani ha affermato che gli acquisti di immobili residenziali sono aumentati dall'inizio della pandemia - di gran lunga il dato più basso, rispetto al 55% di tutta l'area EMEA e al 62% in Germania. Non ci si aspetta un'accelerazione del settore immobiliare italiano, anzi il 25% degli operatori prevede un rallentamento nel corso del prossimo anno. Secondo gli intervistati, il comparto residenziale è particolarmente suscettibile alle tendenze e alle forze esterne, nove su dieci, circa l’89% del campione, ritengono che le normative e le tasse avranno un forte impatto sul trend dei prossimi mesi. 

Marcus Benussi, Managing Partner & General Counsel di Berkshire Hathaway HomeServices - Maggi Properties aggiunge: “L’Italia è un paradiso fiscale per High Net Worth Individuals. Il regime fiscale flat tax, infatti, è riservato a nuovi residenti che potranno optare fra un’imposta forfettaria annuale di 100 mila euro e un importo di 25 mila euro per ogni membro famigliare. Tale regime ha una durata di 15 anni, è revocabile in qualsiasi momento e resta indipendente dal reddito prodotto all’estero. In questo caso sono anche escluse le imposte di donazione e successione per tutti i beni all’estero. L’Agenzia delle Entrate ha recentemente precisato che i soggetti HNWI neo-residenti possono affidare a intermediari italiani l’amministrazione e la custodia dei propri investimenti finanziari, inclusi i redditi provenienti da tali depositi nell’imposta forfettaria annuale. A questo si aggiungono i bonus e le agevolazioni previste per interventi di ristrutturazione, isolamento termico e adeguamento antisismico.”

L’offerta di immobili residenziali, unita alla facilità nell’ottenere l’Investor Visa o Golden Visa - un visto, e il relativo permesso di soggiorno, con una validità di due anni e rinnovabile per ulteriori tre, pensato per i cittadini extracomunitari che scelgono di investire nel nostro paese - rendono l’Italia una destinazione ancora più attraente per i facoltosi operatori internazionali. La Golden Visa viene rilasciata a fronte del mantenimento, per almeno due anni, di un investimento – con un importo variabile a seconda del tipo - o una donazione dell’importo di almeno € 1 milione a sostegno di un progetto di pubblico interesse. Questo documento garantisce il diritto agli investitori di rimanere come residenti a lungo termine e di richiedere, dopo solo cinque anni, il permesso di soggiorno permanente.

In generale, il 69% degli intervistati ha avuto la sensazione che il mercato italiano sia diventato più competitivo durante il corso del 2021. Questo suggerisce che non manca la domanda, piuttosto il problema risiede nella difficoltà per i potenziali acquirenti di trovare immobili in grado di soddisfare le loro esigenze. I professionisti italiani hanno anche riferito che il settore è trainato maggiormente dall'offerta, il che potrebbe anche indicare una mancanza di strutture realmente interessanti per i potenziali acquirenti. 

Per quanto riguarda il comparto del lusso, questo beneficia principalmente dagli investimenti stranieri, primi tra tutti quelli provenienti dalla Russia e dagli Stati Uniti, tendenza che, secondo il Real Estate Report, avrebbe dovuto trainare il comparto anche durante il 2022. Dati supportati anche dallo studio del Mise aggiornato al 2021, in cui si evidenzia come coloro che fanno richiesta dell’Investor Visa for Italy provengono da 20 paesi diversi: guidano la classifica gli Stati Uniti e la Russia, che rappresentano il 21,9% del totale, seguiti dal Regno Unito a quota 10,9%.

"Eventi esterni come le attuali vicende geopolitiche - commenta Benussi - possono rimescolare le carte in tavola, andando a impattare anche sul settore immobiliare, fortemente trainato dagli investimenti stranieri. Inoltre, le politiche monetarie varate per contrastare gli effetti dell'inflazione - in particolare gli aumenti dei tassi d’interesse – sono destinate a influenzare il comparto e mettere una certa pressione sulla domanda. Tuttavia, il mercato dovrebbe essere abbastanza solido da superare queste sfide".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo