Quantcast

Scenari/Jupiter am

L’oro si prepara a raggiungere nuovi massimi

Commento a cura di Ned Naylor-Leyland, head of gold and silver di Jupiter Am

Oro, mai viste così tante acquisizioni e fusioni

Ned Naylor-Leyland (nella foto) head of gold and silver di Jupiter Am, analizza i motivi per cui il prezzo dell'oro potrebbe avvicinarsi a un punto di flessione e cosa significherebbe per l'argento e per le azioni minerarie.
 
"L'oro ha raggiunto il livello attuale ponderato sull’inflazione (in dollari USA) quattro volte dal 1971. Più di recente, due anni fa, il prezzo nominale era di quasi $ 2.100/oncia e, al momento in cui scriviamo, siamo leggermente sotto i $2.000/oncia.
 
Sembra che ci sarà un nuovo massimo nel prezzo dell'oro che prenderà slancio. Perché ora? Perché il prezzo dell'oro si muove nella direzione opposta rispetto ai tassi di interesse reali, o al tasso di interesse che un'obbligazione paga dopo gli effetti dell'inflazione. I tassi di interesse reali sono negativi in questo momento perché l'inflazione è alta e i tassi di interesse sono bassi. Questo significa che la maggior parte degli investitori in obbligazioni sovrane USA riceverà un tasso d'interesse reale negativo.
 
Gli investitori guardano con interesse all'oro perché sono preoccupati per il potere d'acquisto futuro. Per ora, il mercato sta ancora valutando se la Federal Reserve sarà in grado di aumentare i tassi di interesse fino a sette volte quest'anno e se l'inflazione si indebolirà realmente o meno.
A mio avviso, questo è il motivo per cui l'oro non ha ancora raggiunto un picco - il mercato si concentra su eventuali posizioni di politica monetaria restrittive. L'oro aumenta quando l'inflazione sorprende al rialzo, o quando il mercato accetterà che sette aumenti dei tassi di interesse negli Stati Uniti sono un po' troppo aggressivi. Questo, a mio avviso, porterebbe a un balzo del prezzo dell'oro.
 
Le banche centrali considerano l'oro una valuta "priva di rischio", ecco perché in genere hanno enormi riserve auree. Sono consapevoli di cosa sia più o meno rischioso. L'oro misura il futuro potere d'acquisto di ogni singola valuta emessa da un governo. Ecco perché si rivolgono tutte a velocità diverse verso l'oro. La gente dice che non si può dare valore all'oro, ma io penso che l'oro dia valore a tutto il resto.
 
La domanda di oro fisico è in aumento perché gli individui vogliono possedere oro fisico come copertura e le banche centrali ne stanno acquistando di più.
 
Il mercato dell'argento è un decimo per dimensione rispetto a quello del metallo giallo, ma il prezzo dell'argento è altamente correlato a quello dell'oro. A nostro avviso quando l'oro “esploderà”, vedremo un incremento della domanda e anche l'argento sovraperfomerà - pensiamo in molto sostanziale. A differenza dell'oro, dove tutto quello che è stato estratto è disponibile per il mercato, per l'argento non è così perché viene consumato dall'industria e solo piccole quantità sono dedicate agli investitori. Il mercato dell'argento tende ad essere più volatile dell'oro, ma in generale, l'argento segue l’andamento del metallo giallo.
 
Crediamo fermamente che gli investitori hanno buoni motivi per possedere lingotti d'oro e d'argento; le azioni minerarie offrono teoricamente una maggiore possibilità di rialzo, ma comportano anche un maggiore rischio di ribasso.
Quando ci sarà una più ampia partecipazione sul mercato dell'oro fisico, però, pensiamo che le valutazioni dei prezzi delle azioni delle società minerarie ne beneficeranno".
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo