Quantcast

Risultati

Un 2021 a gonfie vele per l’utile di Consultinvest

L’anno in corso potrebbe beneficiare dell'effetto di alcune operazioni in fase di perfezionamento

Un 2021 a gonfie vele per l’utile di Consultinvest

Maurizio Vitolo, amministratore delegato di Consultinvest

E' un bilancio molto positivo quello che si è appena chiuso per la rete Consultinvest Investimenti sim che ha messo a segno un utile netto di 1 milione di euro.

Nel corso del 2021 la società ha perfezionato l’aggregazione di Sol&Fin sim e rafforzato patrimonialmente la società attraverso un aumento di capitale di 10 milioni. Il patrimonio netto della sim a fine 2021 è pari a 23 milioni circa, mentre le masse in collocamento ammontano a quasi 2,4 miliardi, un incremento significativo rispetto a 1,5 miliardi del 2020, pari al 60%, grazie all’apporto delle masse ex Sol&Fin e alla raccolta netta positiva della rete.

A livello di gruppo questi risultati si sommano all’ottima chiusura di esercizio da parte di Consultinvest sgr, con un utile netto di 3,7 milioni ed ai risultati di Multilife, la rete assicurativa del gruppo, anch’essi ampiamente positivi.

Le commissioni attive sono pari a 31 milioni di euro, in crescita del 16%, con una redditività media superiore all’1,30% delle masse in collocamento. Il margine di intermediazione aumenta di 1,9 milioni con un incremento del 17%, per effetto di una maggiore produzione della rete. Continua il processo di razionalizzazione della rete che, a fine 2021 conta 415 consulenti, con un ammontare medio di masse per consulente in deciso aumento. I costi di struttura, nonostante tutti i costi non ricorrenti siano stati interamente spesati a conto economico nel corso dell’esercizio, registrano un calo in percentuale sulle commissioni attive di 176 bps.

“Archiviamo il 2021 con risultati molto importanti per la sim e per il gruppo Consultinvest, che attestano la validità delle azioni strategiche, commerciali e strutturali intraprese negli ultimi anni”, commenta l’amministratore delegato Maurizio Vitolo. “Il 2022 ci vedrà ancora protagonisti sul mercato, stiamo perfezionando alcune acquisizioni che ci permetteranno di crescere in termini di volumi e di gamma prodotti da offrire alla clientela, tra cui i prodotti alternativi legati all’economia reale, e di raggiungere a breve il target di masse prefissato all’inizio del nostro piano di crescita pari a 5 miliardi di euro. Oltre che alla crescita dimensionale, puntiamo a crescere per la qualità dei nostri servizi al fine di soddisfare ancora di più i nostri consulenti e i nostri clienti. Per il futuro, abbiamo basi finanziarie e patrimoniali solide che ci consentiranno di cogliere altre opportunità di crescita, con adeguata assunzione del rischio, con l’intento anche di generare valore per i nostri stakeholder”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo