Quantcast

Investimenti sostenibiliti

Engagement, Allianz GI tira le somme del 2021

La società ha annunciato per l’anno in corso un approccio ancora più attivista. Cambiamento climatico, limiti planetari e capitalismo inclusivo saranno i temi chiave

La Saipem del rilancio accetta la sfida dell’ambiente

Allianz Global Investors tira le somme di un anno impegnativo sul fronte dell’engagement e annuncia un rafforzamento delle attività che potranno prevedere anche ulteriori iniziative congiunte con associazioni di categoria.

Nel 2021, come reso noto dal Sustainability and Stewardship Report 2021 appena divulgato, il team d’investimento ha condotto attività di engagement con le imprese nel corso di 299 incontri e trattando 482 argomenti.

Le iniziative di engagement hanno interessato 238 imprese in 27 mercati a livello globale. Nel 52% dei casi sono state affrontate con le aziende questioni di corporate governance, condotta aziendale e trasparenza. 

I temi ambientali rappresentavano il 22% di tutte le iniziative condotte nel corso dell’ultimo anno. Molte discussioni si sono concentrate sulla valutazione del rischio climatico, soffermandosi sul modo in cui le imprese lo incorporano nelle loro strategie, operazioni e pipeline di prodotti.

In 28 situazioni diverse le aziende hanno intrapreso iniziative a cui Allianz GI aveva fatto esplicito riferimento durante la propria azione di engagement (contro i 23 del 2020). Tre quarti di questi casi hanno riguardato le politiche di retribuzione dei dirigenti e questioni di governance.

Nel corso dell’anno la società ha partecipato a diverse iniziative di engagement collaborativo incentrate in particolare su questioni climatiche e di governance, e ha aderito a diverse iniziative di settore, come il gruppo di investitori francesi di “30% Club” ( che punta a promuovere la diversità di genere), la Net Zero Asset Managers e la One Planet Asset Managers.

Nel 2021 Allianz GI ha partecipato a 10.190 assemblee degli azionisti, pari al 95% di tutte le assemblee in cui aveva facoltà di voto. Ha votato contro o si è astenuta su almeno un punto all’ordine del giorno nel 68% delle assemblee a livello globale e si è opposta al 21% di tutte le delibere.

Guardando al futuro, nel 2022 la strategia di engagement di Allianz GI verrà potenziata e sarà focalizzata su tre ambiti fondamentali: cambiamento climatico, limiti planetari e capitalismo inclusivo.

“In qualità di gestori attivi, siamo impegnati a promuovere un cambiamento positivo, facendo leva a tale scopo su un dialogo di engagement esigente e costruttivo con le nostre partecipate", ha dichiarato Matt Christensen, global head of sustainable and impact investing di Allianz Global Investors. "Lavorare con le nostre partecipate per identificare obiettivi climatici ambiziosi ma raggiungibili e assicurare il loro impegno a seguire una tabella di marcia definita è un aspetto fondamentale del nostro approccio complessivo all’engagement attivo e al proxy voting in tutti i nostri portafogli. Nel 2022 intendiamo esercitare un’azione più incisiva con le nostre attività di stewardship. Questo comporterà una maggiore enfasi sull’engagement collaborativo, iniziative congiunte con associazioni di categoria, nonché attività di engagement e di voto che riflettano le nostre convinzioni in materia di sostenibilità".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo