Quantcast

Salone del Risparmio 2022

Rosti, Vanguard: “Portafogli più efficienti con gli etf”

“Utilizzando una metafora calcistica, nella sfida tra gestione attiva e passiva, entrambe le squadre devono convivere: nella nazionale infatti ricordiamo che giocano i migliori giocatori del derby”

“Attraverso un etf un investitore ha la certezza di ottenere la replica di un benchmark e in un mondo in movimento come quello attuale, questa caratteristica è una certezza”. Lo ha dichiarato Simone Rosti, country head Italia di Vanguard intervistato da Marco Muffato, caporedattore di Investire.

“Utilizzando una metafora calcistica, nella sfida tra gestione attiva e passiva, entrambe le squadre devono convivere: nella nazionale infatti ricordiamo che giocano i migliori giocatori del derby”. Rosti conferma il crescete interesse delle reti per il mondo degli etf. “Abbiamo siglato partnership importanti e altre ne andremo a siglare. Riscontriamo sempre più interesse da parte del consulente e del cliente finale. Riteniamo che la migliore consulenza possa essere erogata in assenza di conflitto di interesse. In questo senso la gestione passiva può aiutare perché permette ai portafogli di essere più efficienti, di avere costi bassi, e di conseguire maggiore diversificazione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo