Quantcast

Assicurazioni

Unipol, nuove strade per la crescita

Il nuovo piano industriale 2022 – 2024, ribattezzato "Opening new ways", ritocca verso l’alto gli obiettivi

Unipol, dividendo fissato a 0,18 euro per azione

Carlo Cimbri, presidente di Unipol

“Nuove strade” per la crescita di Unipol nel prossimo triennio. Ribattezzato “Opening new ways”, il nuovo piano industriale del gruppo dal 2022 al 2024 , articolato lungo cinque direttrici, ha l’obiettivo di ampliare il posizionamento negli ecosistemi mobility, welfare e property e nella bancassicurazione.

 A illustrarlo Carlo Cimbri, presidente di Unipol: “Presentiamo il primo piano strategico di una nuova fase nella storia di Unipol - Un Gruppo capace di rinnovarsi e dare continuità alla governance, in grado di creare valore per gli azionisti e anticipare i nuovi bisogni, le aspettative e i desideri di tutela da parte di cittadini e imprese, forte della leadership negli ecosistemi mobility, welfare e property. L’innovazione e l’evoluzione digitale guideranno il percorso di sviluppo nei prossimi anni del gruppo, aprendo nuove strade nel core business assicurativo, in linea con la nostra visione strategica”.

“Abbiamo un forte posizionamento di mercato e asset distintivi che intendiamo valorizzare, in un contesto economico e di mercato complesso, per rafforzare la nostra leadership nell’assicurazione e ampliare la nostra presenza negli ecosistemi mobility, welfare e property”, ha affermato Matteo Laterza, direttore generale di Unipol. “Con Opening new ways ci poniamo target, finanziari e industriali, importanti, uniti a una forte attenzione alla remunerazione degli azionisti e a un solido livello di capitale, come da tradizione del Gruppo”.

I target al 2024

I target finanziari del triennio 2022-2024, in rialzo rispetto a quelli del precedente piano strategico, prevedono un utile cumulato pari a 2,3 miliardi di euro e dividendi cumulati pari a 750 milioni di euro. A livello industriale il gruppo Unipol si pone gli obiettivi, anch’essi in crescita rispetto al piano 2019-21, di una raccolta nel comparto Danni pari a 8,9 miliardi di euro (+1,1 miliardi di euro rispetto al 2021), di cui 1 miliardo nel comparto Salute, un combined ratio Danni pari al 92,6%1 (-2,7% rispetto al 2021) e una raccolta nel comparto Vita a 5,8 miliardi di euro (+400 milioni di euro rispetto al 2021).

Tali obiettivi dovranno essere perseguiti seguendo le cinque direttrici strategiche individuate: Data driven omnichannel insurance, Focus salute & life-cycle, Bancassurance boosting , Beyond insurance enrichment e  Tech & people evolution.

 Data Driven Omnichannel Insurance

I target al 2024 comprendono:

- combined ratio auto pari al 93,9%

- combined ratio Non auto pari all’85,9%

- raccolta premi danni UnipolSai pari a 7,2 miliardi di euro

Nel segmento auto, in un contesto competitivo sfidante, il gruppo Unipol si pone l’obiettivo di raggiungere un Combined Ratio2 pari al 93,9% nel 2024, in miglioramento di circa 1,4 punti percentuali rispetto al 2021. Tale obiettivo verrà perseguito attraverso diverso azioni tra cui la diffusione di soluzioni telematiche app-based a basso costo, lo sviluppo del canale car maker e dealer e del noleggio a lungo termine.

Nel segmento non auto, l’obiettivo del gruppo è raggiungere un combined ratio pari all’85,9% nel 2024, in miglioramento di circa 3 punti percentuali rispetto al 2021.

Dal punto di vista distributivo si conferma la centralità della rete agenziale nella strategia del gruppo. L’obiettivo di UnipolSai è raggiungere nel 2024 una raccolta pari a 7,2 miliardi di euro nel comparto danni (+500 milioni di euro rispetto al 2021).

Focus Salute & Life-Cycle

I target al 2024:

- combined ratio salute pari al 90,4%

- raccolta premi salute pari a 1,0 miliardi di euro

- raccolta premi vita pari a 5,8 miliardi di euro

- present value future profit margin pari al 3,5%

Nel segmento Salute il gruppo Unipol intende rafforzare la propria leadership attraverso l’innovazione nei modelli di offerta e distributivi, raggiungendo una raccolta premi pari a 1 miliardo di euro (+300 milioni di euro rispetto al 2021) e un combined ratio pari al 90,4% nel 2024, in miglioramento di circa 6,1 punti percentuali rispetto al 2021.

Tali obiettivi verranno perseguiti attraverso diverse azioni tra cui  sviluppo di servizi di digital health inclusa la telemedicina e sviluppo di servizi in outsourcing di prestazioni assicurative principalmente in ambito welfare.

Si prevede un’evoluzione della value proposition Vita, con l’obiettivo di una raccolta pari a 5,8 miliardi di euro (+400 milioni di euro rispetto al 2021) attraverso l’offerta di prodotti in ottica life-cycle, ottimizzando l’assorbimento di capitale, con modelli di servizio dedicati per fasce di clientela, in particolare:  in ambito risparmio, focus su premi annui e previdenza, in ambito protezione, potenziamento dell’offerta e della capacità distributiva e  in ambito investimento, focus su prodotti capital light.

Bancassurance boosting

I target al 2024:

raccolta premi danni pari a 500 milioni di euro

raccolta premi vita pari a 2,6 miliardi di euro

Si potenzia il modello di business bancassicurativo, valorizzando le capabilities distintive del gruppo in sinergia con i partner bancari, in particolare attraverso: sviluppo del comparto di protezione danni e vita sia su base “stand alone” sia associato con prodotti bancari, introduzione di figure specialistiche assicurative, l’inserimento di nuovi meccanismi di incentivazione, le sinergie tra le reti distributive per una più ampia copertura delle esigenze delle pmi clienti, nuovi strumenti digitali e processi di vendita.

L’obiettivo del gruppo è raggiungere nel 2024, attraverso il canale bancassicurativo, una raccolta pari a 500 milioni di euro nel danni (+200 milioni di euro rispetto al 2021) e a 2,6 miliardi di euro nel vita (+200 milioni di euro rispetto al 2021).

Beyond Insurance Enrichment

I target prevedono nel mobility: ricavi al 20249 pari a 935 milioni di euro, utile netto cumulato 2022-2024 pari a 82 milioni di euro, 93.000 veicoli flotta Unipol Rental al 2024, 2 milioni di clienti UnipolMove al 2024.

Nel welfare: nel digital health: 420.000 utenti retail attivi e 4.500 medici abbonati alla piattaforma al 2024

Nel flexible benefits: 1.800 piattaforme vendute e 130.000 dipendenti serviti al 2024

Nel property: 170 imprese artigiane convenzionate, 5.000 condomini e 350.000 condòmini a cui offrire servizi assicurativi e collaterali.

Nell’ambito del mobility il Gruppo sarà un partner a 360°, consolidando il proprio posizionamento lungo tutto il ciclo di vita della mobilità, in particolare attraverso Unipol Rental e UnipolMove, la prima alternativa nel mondo del telepedaggio, che consentirà di evolvere l’offerta di pagamenti in mobilità del gruppo.

Nell’ambito dell’ecosistema welfare il Gruppo svilupperà ulteriori iniziative rafforzando il proprio posizionamento, in particolare attraverso network di strutture sanitarie proprietarie, massimizzando le sinergie con le prestazioni assicurative, nuova piattaforma di flexible benefits ottimizzata per pmi e grandi aziende corporate grazie a servizi innovativi.

Nell’ambito dell’ecosistema property il Gruppo diventerà un attore di riferimento nei servizi relativi all’abitazione e ai condomini, creando valore “stand alone” e assicurando sinergie a livello di Gruppo.

Tech & People evolution

I target prevedono:

- cost/income10 al 2024 pari al 55,0%

- 500 milioni di investimenti Tech nel periodo 2022-2024

- 800 adesioni previste al Fondo di Solidarietà con 300 assunzioni qualificate nel periodo 2022-2024

Unipol continuerà ad investire in tecnologia e persone con l’obiettivo di accelerare la strategia di business, semplificare i processi e incrementare la produttività, in particolare attraverso: digitalizzazione dei sistemi core e automazione dei processi, sviluppo di piattaforme digitali, evoluzione di architetture applicative e infrastrutture tecnologiche, sviluppo della cyber security, utilizzo dell’Intelligenza Artificiale per evolvere il modello operativo e per ridurre le attività a basso valore aggiunto. 

Nell'asset allocation strategica i target al 2024 prevedono:

- trattenuto medio finanziario vita pari a circa l’1,0%

- rendimento lordo portafoglio immobiliare ad uso terzi pari a circa il 4,3%

Per quanto concerne l’asset allocation strategica, il gruppo implementerà le proprie strategie di investimento in logica risk-adjusted, in particolare attraverso incremento real asset e immobiliare, riduzione titoli governativi italiani, aumento della qualità del portafoglio fixed income e riqualificazione e razionalizzazione del patrimonio immobiliare

Nell'ambito della sostenibilità i target al 2024 prevedono il 30% di incidenza prodotti a valenza ambientale e sociale e 3 miliardi di euro di investimenti in ambito Sustainable Development Goals (SDGs) e 20% del sistema di incentivazione del management Unipol legato a target esg.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo