Quantcast

Risorse umane

Mediolanum: oltre cinquanta ingressi nel secondo trimestre

I nuovi reclutamenti portano a 140 i family banker arrivati da inizio anno

Stefano Volpato, direttore commerciale Banca Mediolanum

Stefano Volpato, direttore commerciale Banca Mediolanum

Prosegue anche nel secondo trimestre il piano di sviluppo dei professionisti di Banca Mediolanum: a fine giugno si registrano complessivamente 56 nuovi ingressi che portano a 140 i family banker arrivati da inizio anno.

«Viviamo un’epoca impegnativa, di forti discontinuità, che richiede a ciascuno di fare la propria parte – commenta Stefano Volpato, direttore commerciale di Banca Mediolanum –. Il compito di un consulente finanziario è quello di prendere per mano il cliente, l’Italia intera se facciamo lavoro di squadra, per condurlo verso una condizione di lucidità rispetto agli obiettivi pianificati e a una corretta gestione dei risparmi. Ci vuole coraggio e leadership per guidare le famiglie fuori dall’anarchia dell’emotività. Saluto quindi i nuovi Family Banker, in particolare i molti bancari e assicurativi, che hanno deciso di essere i protagonisti di oggi e del futuro che verrà», conclude Volpato.

Dei family banker inseriti nel secondo trimestre del 2022 si segnalano i seguenti profili, tutti di estrazione bancaria.

Maurizio Artoni lascia Banca Fideuram da private banker e prosegue l’attività su Varese.

Quattro consulenti finanziari cambiano casacca per entrare in Banca Mediolanum, si tratta di: Vincenzo Procino, da Banca Generali, attivo su Napoli; Adamo Martino, da Banca Nazionale del Lavoro, operativo a Crotone; Gaspare Graceffo, che esce da Banca Popolare di Sondrio, per operare su Vicenza e Antonella Zanetel, in uscita da Cassa Rurale Dolomiti, attiva su Trento.

Su Siena si inserisce Andrea Bacconi che in Banca Monte dei Paschi di Siena era responsabile del settore servizi speciali dell’area territoriale Toscana.

Sempre in Toscana, a Lucca, arriva Francesco Matteoli che aveva la responsabilità del distretto Fornacette di Banca di Pisa e Fornacette Credito Cooperativo.

Provengono tutti da Intesa Sanpaolo i seguenti professionisti: Alessandro Balitro, gestore exclusive e direttore di filiale, che si inserisce a La Spezia; Michele Piazzoli, gestore top affluent, attivo su Terni; Mirko Artuso, gestore famiglie, operativo a Venezia; Tiziano Corso, gestore, che si insedia a Foggia; Gaetano Venditti, trade finance, specialista estero, che si inserisce a Campobasso.

Lavorava nell’area investimenti di Unicredit Alberto Perricone, che si insedia a Bergamo.

Il direttore di filiale Gian Luca Ricci lascia Banco Desio, per operare sulla piazza di Perugia.

Angela Montesanto responsabile di filiale del Credito Valtellinese si inserisce sulla piazza di Catania.

Enrico Giuliani, gestore personal in Banco Bpm, si insedia sulla piazza di Trento.

Chiudono questa tornata Manuel Batistuta, ex consulente privati in Civibank, che opererà su Gorizia, e Giovanni de Giovanni, ex gestore clienti in Banca Cambiano 1884, che approda a Siena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo