Quantcast

Semestrali

Equita c'è anche con i mercati in tempesta

L'investment bank indipendente italiana guidata dall'ad Andrea Vismara, quotata su Euronext Milan, segmento Star – ha annunciato i risultati del 1° semestre 2022 del Gruppo che registra il miglior primo semestre dalla quotazione in termini di ricavi Netti pari a 48 milioni di , in crescita del 5%, e un utile superiore a 10 milioni di euro

Andrea Vismara, ad di Equita

Andrea Vismara, ad di Equita

Equita,investment bank indipendente in Italia, quotata su Euronext Milan, segmento Star – ha annunciato i risultati del 1° semestre 2022 del Gruppo che registra il miglior primo semestre dalla quotazione in termini di ricavi Netti pari a 48 milioni di , in crescita del 5%, e un utile superiore a 10 milioni di euro. 

In particolare, il Gruppo ha registrato: ricavi Netti da attività con i clienti a €46,4 milioni (+18% vs H1’21) e Ricavi Netti Consolidati a €48,4 milioni (+5% vs H1’21); utile Netto post-minoranze a €10,3 milioni, con una marginalità del 21%. 
Diversificazione, resilienza e forte posizionamento sul mercato italiano alla base della performance positiva del Gruppo, nonostante il difficile contesto a livello globale. In evidenza l’area dell’Investment Banking che ha visto crescere i ricavi a €24,4 milioni in H1’22 (+35%) grazie alla buona performance delle attività di M&A advisory e di Debt Advisory & Restructuring. Un risultato che è in controtendenza rispetto all’andamento del settore, a dimostrazione del forte posizionamento raggiunto sul mercato domestico da Equita. Sulla base dei risultati attesi, il CdA di Equita ha proposto per il  2023 la distribuzione di un dividendo non inferiore a €0,30 per azione, in linea con gli obiettivi di remunerazione degli azionisti annunciati nel business plan triennale Equita 2024.
Andrea Vismara, amministratore delegato di Equita ha così commentato i risultati semestrali del Gruppo:  “I primi sei mesi del 2022 hanno dimostrato ancora una volta la resilienza di Equita in contesti di mercato difficili come quello che stiamo vivendo. Nonostante l’incertezza che sta caratterizzando i mercati, il forte posizionamento del Gruppo, l’offerta diversificata in tutte le aree di business e l’interessante pipeline di operazioni su cui stiamo lavorando ci rendono fiduciosi per il futuro. 

I risultati raggiunti nella prima metà del 2022 evidenziano il miglior primo semestre dalla quotazione in termini di Ricavi Netti con €48 milioni, in crescita del 5%, e una redditività superiore a €10 milioni. La performance è in linea con l’obiettivo di remunerazione dei nostri azionisti che prevede di distribuire più di €50 milioni nel triennio 2022-2024. Considerando i risultati al 30 giugno 2022 e sulla base delle attese per la seconda parte dell’anno, il Consiglio di Amministrazione ritiene di poter proporre nel 2023 la distribuzione di un dividendo non inferiore a €0,30 per azione”.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo