Quantcast

Analisi

Asset allocation: i trend demografici entrano nel portafoglio

Secondo un’indagine condotta da Bnp Paribas asset management l'azionario, il real estate e le infrastrutture sono le classi di attivo che ne beneficeranno di più

Asset allocation: i trend demografici entrano nel portafoglio

Le nuove tecnologie e l’invecchiamento della popolazione si confermano tra gli elementi che influenzeranno di più gli investimenti. A rivelarlo sono i risultati dell’ultima ricerca globale commissionata da Bnp Paribas asset management e condotta da Coalition Greenwich sull’impatto del cambiamento demografico sulle decisioni di asset allocation degli investitori istituzionali e degli intermediari.

Per tre quarti degli investitori (74%) il cambiamento demografico ha influito già sulle decisioni di asset allocation a livello globale negli ultimi tre anni. Quasi tutti gli intervistati però (95%) ritengono che avrà un’influenza ancora maggiore sul processo decisionale in materia di investimenti nel prossimo decennio.

A livello geografico, il 78% degli intervistati in Europa e l’83% in Asia hanno indicato che il cambiamento demografico ha già influito sull'asset allocation, rispetto al 42% degli investitori statunitensi. L'impatto è stato più pronunciato tra gli investitori intermediari, l’86% dei quali indica che tale cambiamento era già stato incorporato nelle scelte d'investimento rispetto al 69% degli investitori istituzionali.

Oltre 9 investitori su 10 (95%) hanno citato l'accelerazione delle tecnologie digitali e innovative come un importante cambiamento nella definizione delle loro strategie di investimento, seguito da vicino dall'impatto dell'invecchiamento della popolazione (91%), dai cambiamenti delle abitudini di spesa dei consumatori (89%) e dalla crescita della popolazione nei mercati emergenti (86%).

Questi risultati riflettono anche i settori più interessanti identificati dagli intervistati. In cima, il settore Sanitario (significativamente attrattivo per il 91%), seguito da Tecnologia (84%), Energia (67%), Agrifood (63%), Tempo libero e turismo (60%) e Immobiliare (59%). Il crescente interesse verso questi settori è legato anche alla pandemia e al cambiamento climatico.

Gli investitori istituzionali hanno individuato nell’azionario (52%), nel real estate (50%) e nelle infrastrutture (47%) le classi di attivo che più probabilmente beneficeranno delle allocazioni in seguito al cambiamento demografico, mentre per gli investitori intermediari l'investimento tematico è risultato il meglio posizionato (63%), seguito dalle azioni (53%) e dalle infrastrutture (47%).

Il cambiamento demografico è stato identificato come un'opportunità d'investimento da quasi il 60% degli investitori intervistati e come rischio dal 20%.

Sandro Pierri, ceo di Bnp Paribas asset management ha commentato: "I risultati della ricerca evidenziano l'importanza dei cambiamenti demografici e sociali e le loro implicazioni d'investimento. I risultati mostrano anche la misura in cui le variazioni demografiche e le considerazioni di asset allocation sono interconnesse con il ritmo sempre più rapido della tecnologia e dell'attenzione alla sostenibilità, che richiede una riallocazione fondamentale del capitale. Ciò richiederà una profonda trasformazione nel settore degli investimenti per rispondere a questioni come il finanziamento del gap pensionistico, il passaggio dalla creazione di ricchezza alla conservazione del patrimonio, in coerenza con i profili di rischio dei clienti o la disponibilità di soluzioni più digitali per l’investimento. Tutto ciò, se da un lato presenta delle sfide, crea anche nuove opportunità. Individuare i settori destinati a risolvere queste sfide e selezionare le strategie appropriate può individuare opportunità d'investimento a lungo termine. In Bnp Paribas asset management, stiamo già assistendo a un passaggio all'investimento tematico poiché i nostri clienti cercano di affrontare sfide specifiche e di sfruttare i trend di lungo periodo nell'ambito di una strategia d'investimento diversificata. "

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo