Quantcast

Investimenti sostenibili

Rischio climatico: anche la Bce ci dà un taglio

L'Eurosistema terrà conto del “climate score” in tutti gli acquisti di corporate bond, siano essi nell'ambito del programma di acquisto di asset o nell'ambito del programma di acquisto di emergenza pandemica (Pepp)

Rischio climatico: anche la Bce ci dà un taglio

In linea con gli obiettivi previsti dall’accordo di Parigi la Bce ha reso noto oggi come intende applicare le logiche di “decarbonisation” ai bond attualmente presenti nel suo portafoglio per effetto degli acquisti di politica monetaria (Qe e Pepp).

Uno degli obiettivi principali è quello di ridurre l'esposizione dell'Eurosistema al rischio finanziario legato al clima a seguito della decisione presa durante il Consiglio direttivo di luglio ( sulla base della quale riorientare gli acquisti di obbligazioni verso emittenti con una migliore performance climatica).

In buona sostanza, la Banca Centrale Europea farà ricorso a una sorta di “punteggio climatico complessivo” che a sua volta combinerà tre “sotto punteggi”:

- un punteggio per le emissioni passate degli emittenti. Questo criterio esamina le prestazioni rispetto ai competitor in quel determinato settore e rispetto a tutti gli emittenti idonei; ovviamente gli emittenti con una performance migliore ottengono un punteggio più elevato;

- un punteggio sulla base degli obiettivi. Questo criterio assegna un punteggio più alto agli emittenti che hanno fissato i target di decarbonizzazione più ambiziosi in modo da stimolare la riduzione delle emissioni;

- un punteggio per l'informativa sul clima che assegna un punteggio migliore agli emittenti in grado di fornire un report sul clima di elevata qualità.

I punteggi climatici influenzeranno il peso delle obbligazioni in portafoglio a gli acquisti della Bce che tenderà a privilegiare le obbligazioni emesse da società con buona performance climatica a scapito di quelle con una performance climatica più bassa. Inoltre, l'Eurosistema utilizzerà il punteggio climatico anche per adeguare le proprie offerte sul mercato primario favorendo gli emittenti con un migliore punteggio climatico.

Il volume complessivo degli acquisti di obbligazioni societarie continuerà ad essere determinato esclusivamente da considerazioni di politica monetaria. Ma l'Eurosistema terrà conto del punteggio climatico in tutti gli acquisti di corporate bond, siano essi nell'ambito del programma di acquisto di asset o nell'ambito del programma di acquisto di emergenza pandemica (Pepp), regolati a partire dal 1° ottobre 2022.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo