Quantcast

Investimenti sostenibili

S&P: calo a doppia cifra di emissioni di bond sostenibili nel 2022

Il settore dei financial services, incluse banche e assicurazioni, è l’unico a registrare una crescita delle emissioni mentre la finanza pubblica arretra

Green Bond

Per il 2022, S&P prevede, rispetto al 2021, un calo del 16% delle emissioni Gsssb (green, sustainability, sustainability-linked, social), che si attesteranno a 865 miliardi di dollari.

Alla luce del peggioramento delle condizioni di credito registrato finora quest'anno, S&P Global Ratings ha rivisto infatti le previsioni per il 2022 pubblicate a febbraio relative all'emissione globale di obbligazioni Gssb che indicavano un valore di 1.500 miliardi di dollari.

Le emissioni di Gsssb erano cresciute notevolmente negli ultimi anni, superando i 3.000 miliardi di dollari emissioni in circolazione nella prima metà del 2022.

Il segmento, nonostante il calo, dovrebbe però continuare a rappresentare il 12% delle emissioni obbligazionarie globali per i settori dei financial services, per i corporate non finanziari, e per la finanza pubblica.

I sustainability-linked bond sono l’unica tipologia di Gsssb a registrare invece una crescita nel 2022  con un aumento del 18% su base annua.

Il settore dei financial services ( incluse banche e assicurazioni) è il più resiliente in quanto è l’unico a registrare una crescita delle emissioni Gsssb nel 2022  con un aumento dell’11%.

La finanza pubblica internazionale (Ipf) ha registrato invece il calo più drastico (37%), anche se l'emissione totale di debito del settore è aumentata del 22%.

Secondo S&P la distribuzione regionale delle emissioni di Gsssb rimarrà relativamente costante fino al 2022, nonostante le diverse tendenze all'interno delle singole aree:

• La quota maggiore delle emissioni di Gsssb proviene ancora dall'Europa  con il 45% delle emissioni globali nel primo semestre 2022.

• La forte crescita in Asia e Oceania (17% anno su anno) ha spinto la regione a oltre 100 miliardi di dollari di emissioni nella prima metà del 2022. La regione ora rappresenta il 23% del mercato Gsssb globale (dall'11% nel 2020).

• In America Latina, l'emissione di Gsssb è stata relativamente forte, in calo del 25% su base annua rispetto a una contrazione molto più marcata del 60% per l'emissione obbligazionaria totale della regione. Tuttavia, la regione rappresenta solo  il 3,5% dell'emissione totale al 30 giugno 2022.

I green bond continueranno a essere il tipo Gsssb più diffuso (rappresentano il 54% delle emissioni del primo semestre 2022). I servizi finanziari e gli emittenti Ipf hanno già aumentato la loro quota di emissioni totali di green bond  che ora rappresentano quasi il 50% del totale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo