Quantcast

Asset management

Svolta green: per Hsbc è tempo di schiacciare l'acceleratore

I fondi attivi dovranno escludere le società produttrici di carbone termico entro il 2030 nell’UE e nell’Ocse ed entro il 2040 a livello globale

Al Fondo italiano per l’efficienza energetica il 100% di Cremonesi

Disinvestimento graduale dalle società con piani di transizione insufficienti, rafforzamento delle attività di engagement e accelerazione negli investimenti nelle infrastrutture per l’energia pulita. Sono questi alcuni dei punti chiavi della nuova policy green adottata da Hsbc asset management

In linea con questi obiettivi, l’asset manager si impegnerà attivamente con i consigli di amministrazione delle società per favorire un abbandono del carbone termico nei mercati dell’UE e dell’Ocse entro il 2030 e a livello globale entro il 2040.

Le società i cui progressi per l’eliminazione del carbone termico non verranno ritenuti efficaci entro i termini stabiliti non godranno del supporto di Hsbc am: l'asset manager potrà votare contro le decisioni dei presidenti delle società in occasione delle assemblee, o in ultima istanza, decidere il disinvestimento.

La nuova policy si inserisce nell’ambito dell’iniziativa Net Zero Asset Managers di cui Hsbc am è uno dei firmatari. Nel 2020, il gruppo Hsbc ha fissato un obiettivo: allineare le proprie emissioni finanziate verso il net zero entro il 2050. L’adozione della nuova policy rafforza l’impegno del gruppo nell’abbandonare gradualmente l’energia termoelettrica e l’estrazione di carbone termico.

I capisaldi della nuova policy sono:

- Engagement con partecipazioni attive e passive: nel caso in cui l’attività di engagement non abbia avuto successo, Hsbc am si esprimerà a sfavore della rielezione dei presidenti di emittenti quotati con un’esposizione al carbone termico superiore al 10% dei ricavi, che non divulgano la reportistica prevista dalla Task Force on Climate-related Financial Disclosures o equivalente. Inoltre, Hsbc si impegna a votare contro i presidenti i cui piani di transizione della società risultano ancora inadeguati nonostante l’attività di engagement, fatta salva l’opzione di disinvestire dalle società i cui piani di transizione sono considerati incompatibili con l’obiettivo net zero di Hsbc am.

- Portafogli attivi: entro la fine del 2030, i portafogli a gestione attiva di Hsbc am non comprenderanno alcun titolo quotato di emittenti2 con un’esposizione significativa ai ricavi da carbone termico nei mercati dell’UE/Ocse e a livello globale entro il 2040. Questo vale per tutti i portafogli in cui Hsbc am ha discrezionalità di investimento e ai fondi in cui ha un controllo significativo.

I  portafogli gestiti attivamente non prenderanno parte a Ipo o finanziamenti sul mercato obbligazionario primario di emittenti impegnati in attività di espansione del carbone termico.

Per tutti gli altri emittenti con un’esposizione al carbone termico superiore al 10% dei ricavi, la partecipazione a Ipo o finanziamenti sul mercato obbligazionario primario sarà soggetta a una Enhanced Due Diligence  dei piani di transizione per garantire che siano in linea con gli obiettivi Net Zero di Hsbc Am.

- Prodotti Passivi: non ci saranno nuovi Exchange Traded Funds (Etf) o index fund con un’ esposizione superiore al 2,5% agli emittenti di carbone termico. L’unica eccezione è costituita dalla strategia di un Etf o di un index fund con obiettivi specifici relativi al contenimento dell’aumento delle temperature entro gli 1,5°C, in linea con gli obiettivi dell’Accordo di Parigi e/o con chiari percorsi di disinvestimento. Hsbc am collaborerà con i provider per ampliare la gamma di indici e prodotti passivi non esposti al carbone termico.

Hsbc am rivedrà anche altre strategie di investimento (ad esempio, alternatives e liquidity) e pubblicherà gli obiettivi intermedi di riduzione delle emissioni e i progressi compiuti. Sono previste iniziative di venture capital per le tecnologie climatiche e nuovi investimenti in progetti infrastrutturali sostenibili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo