martedì, 27 Febbraio 2024

ING Italia: 66.000 nuovi clienti nei primi 9 mesi del 2023, continua l’impegno nella finanza sostenibile

I primi nove mesi del 2023 sono positivi per ING in Italia sia in ambito Retail che Wholesale. Nella clientela privata la banca cresce sul fronte clienti, mutui, investimenti e sviluppa ulteriormente le reti commerciali, mantenendo tra i suoi obiettivi l’attenzione ad una customer experience differenziante e al potenziamento dei servizi digitali. Si conferma inoltre uno dei player più attivi nell’offerta di tassi di interessi vantaggiosi suidepositi, con proposte differenziate sia per i nuovi che per i già clienti.Nei servizi alle grandi imprese continua inoltre a sostenere la transizione green del Paese, contribuendo all’ambizione a livello globale di giocare un ruolo di primo piano nella finanza sostenibile, come evidenziato anche di recente nel Climate Report 2023 in cui ING riassume i principali progressi e le sfide sul fronte del cambiamento climatico a fianco dei propri clienti su scala internazionale.Risultati di businessNel Retail Banking sono 66.000 i nuovi clienti acquisiti da inizio anno, che portano il totale a 1.211.000 al 30 settembre.Crescita a doppia cifra per Mutuo Arancio, il mutuo dal processo di richiesta 100% digitale, con il nuovo erogato pari a € 1,6 miliardi, per un incremento dell’83% rispetto ai primi 9 mesi del 2022 (9M22). Segnali di interesse da parte dei clienti anche per i mutui per l’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica (classe A e B), che raggiungono l’8% dell’erogato (vs 2% del 9M22).In ambito finanziamenti bene anche Prestito Arancio, il prestito personale interamente digitale che si ottiene in soli 5 minuti, con € 129 milioni di nuovi prestiti (+15% vs 9M22).

Continua anche la crescita delle masse gestite e amministrate, che complessivamente hanno visto un aumento del 30% rispetto all’anno precedente (€ 3,5 miliardi il totale al 30 settembre 2023).

Per quanto riguarda invece la divisione Wholesale Banking, ING ha continuato a sostenere l’economia italiana e la transizione green del Paese attraverso 16 operazioni di sustainable finance, tra cui 10 green & sustainable loans e 3 finanziamento nel settore delle rinnovabili. Collocati anche 3 green e SDG-linked bonds.

Particolarmente degni di nota il coinvolgimento di ING Italia come Lead Arranger e Green Coordinator nel finanziamento Green concesso a Italo, quello come Mandated Lead Arranger, Underwriter, Bookrunner e Sustainability Coordinator nel Green loan erogato a Logitalia, e il ruolo di Sole Sustainability Advisor, Structurer e Sole Lender nel sustainability linked loan a Sofidel SpA.

Leadership digitale ed evoluzione cashless

ING conferma l’obiettivo di essere tra le banche digitali leader in Italia e registra un incremento delle interazioni digitali – operazioni svolte attraverso un qualsiasi canale digitale, pari a 81 milioni, +10% vs 9M22 – e un maggior utilizzo del mobile banking: sono 730.000 coloro che hanno utilizzato almeno una volta l’App nei primi 9 mesi del 2023, il 6% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

ING ha inoltre introdotto da settembre la possibilità di identificarsi in fase di apertura del conto corrente tramite credenziali SPID, il sistema pubblico d’identità digitale utilizzato da oltre 30 milioni di italiani.

Continua inoltre l’evoluzione della banca Retail verso il modello cashless, con una crescita importante nei pagamenti digitali, ovvero transazioni tramite carta di pagamento (+9,6% vs 9M23), e una lieve diminuzione dell’uso del contante (prelievi di contante -1% vs 9M23).

Condividi articolo:

Iscriviti

Popolari

Gli articoli giorno per giorno

Novembre 2023
LMMGVSD
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930 

Altri articoli
Correlati

Alleanza Mediobanca-UBS con fondo che investe in real estate globale

Mediobanca Private banking e UBS Asset management, multi-managers real...

Tutto su ConsulenTia24, segui la diretta a partire dalle 15

Ospiti della puntata Luigi Conte, presidente di Anasf e...

T. Rowe Price: Petrolio, ecco come le dinamiche dei prezzi potrebbero impattare sui bond Usa

Dall'analisi a cura di Steve Boothe, head of investment‑grade...