Quantcast

Di borsa ce n'è una sola
ma un'altra sta per arrivare

Anche i titoli non quotati avranno presto il loro mercato: FinancialDelivery sta per lanciare Laltraborsa.it, una piattaforma dove trovare tutte le informazioni su bond, minibond, Pir fai-da-te, fondi alternativi e persino investimenti immobiliari

Di borsa ce n'è una solama un'altra sta per arrivare

Angelo Lazzari, founder di FincacialDelivery

La disintermediazine tra risparmiatore ed economia reale, è reale. Ed è reale grazie al digitale. Sembra un ossimoro, ma non lo è. Alzi la mano chi sa dove si compra un minibond, scrivevamo su Economy qualche settimana fa, a proposito di FinancialDelivery, la piattaforma digitale che permette di comprare qualsiasi titolo, anche quelli non quotati. «In questo momento di tassi negativi e incertezze, forse, per chi può, si deve pensare di investire in altro, magari in un Pir fai-da-te, sfruttando i vantaggi fiscali, e mettendo nel proprio portafogli di minibond di sane Pmi italiane», spiega a Investire Angelo Lazzari, il founder di FinancialDelivery.

Bene, ma dove si possono trovare le informazioni di tutti i minibond, quotati e soprattutto non quotati? È ancora FinancialDelivery a fornire la soluzione, con l’imminente lancio di Laltraborsa, un sito internet dove poter trovare tutte le informazioni di tutti i minibond, quotati e soprattutto non quotati. Ma non solo: «Pensando sempre al Pir fai-da-te», continua Lazzari, perché non investire in fondi Pir compliance, soprattutto in quelli alternativi. Insomma, negli "altri" fondi?offrirà tutte le informazioni dei fondi “non comuni” Pir compliance. Con Laltraborsa anche i titoli non quotati avranno il loro mercato. L’economia reale non è mai stata cosi a portata di mano, per tutti, per le Pmi in cerca di capitali e per gli investitori in cerca di "altri" investimenti, reali come le Pmi italiane. In Italia ci sono quasi 150mila Pmi, che costituiscono la maggior parte del Pil e in gran parte risulta­no invisibili al modo dei capitali. I due problemi della raccolta sono l’execution e la visibilità dei titoli: su quest’ultimo aspetto agirà Laltraborsa, mettendo a disposizione degli investitori tutte le informazioni su questo tipo di strumenti e sulle aziende emittenti».

Quanto a fondi non comuni, i cosidetti alternativi, così come i fondi esteri e quelli riservati, Lazzari sottolinea che «si stratta di strumenti che normalmente non sono offerti dai normali intermediari, ma che potrebbero costituire un’alternativa interessante ai fondi offerti dai grandi player del mercato. Anche in questo caso una corretta informazione è cruciale, per valutare attentamente, rendimenti, rischi e caratteristiche di ogni strumento, per costruire un portafoglio equilibrato e protetto, adatto alle esigenze specifiche di ogni investitore. Una maggiore disponibilità di informazioni significa non solo dare la possibilità ad ogni investitore di essere più informato, ma anche aumentare la libertà di scelta, riducendo le asimmetrie informative e le distorsioni di un mercato totalmente sbilanciato verso i titoli offerti dai principali intermediari».

Il Pir fai-da-te di FinancialDelivery permette a qualsiasi investitore di costruire il proprio piano individuale di risparmio scegliendo tra tutti gli strumenti emessi dalle aziende italiane – anche non quotati, sfruttando i vantaggi fiscali previsti per i Pir. «Laltraborsa permette agli investitori di avere visione del più ampio numero di strumenti finanziari da utilizzare per costruire liberamente il proprio Pir fai-da-te, in modo informato e consapevole. Non solo per i Pir, ovviamente: tutto, ma proprio tutto, per fare sani investimenti, scelti liberamente dall'investitore in modo libero, informato e consapevole».

Sul sito Laltraborsa.it, che per il momento è ancora una cosiddetta "vetrina", troviamo tre sezioni: Laltraborsa fondi (fondi alternativi e “non comuni”, Sicav, Eltif, Pir), Laltraborsa Bond (titoli non quotati microbond, minibond, bond anche di Pmi non quotate) e Laltraborsa immobiliare, sulla quale però Lazzari non si sbilancia: «Sarà il portale per il funding immobiliare, ma non un equity crowdfunding né un leanding crowdfunding». Offrirà preliminari, opzioni, compromessi e persino piccole e medie operazioni immobiliari. Come? Staremo a vedere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo