InvestireTV
SCARICA DA
InvestireTV InvestireTV

Mercati

Goldman Sachs, Buy secco per Intesa Sanpaolo

Gli analisti rivedono al rialzo il target price a dodici mesi portandolo a 2,4 euro (+29,8%). Track record di dividendi molto positivo per l’istituto guidato da Carlo Messina

 London Stock Exchange, Messina contro l'ipotesi di poteri speciali al governo

Carlo Messina, ceo di Intesa Sanpalo

Buy secco su Intesa Sanpaolo da parte di Goldman Sachs Equity Research, che indica un target a dodici mesi di 2,4 euro, superiore del 29,8% rispetto ai valori attuali (1,85 euro). Il report sottolinea come la banca guidata da Carlo Messina si sia caratterizzata per un forte track record di distribuzione di dividendi nell'ambito del business plan 2014-17 e soprattutto nel mantenimento di un piano di dividendi importante fino al 2020, nonostante le più difficili condizioni operative. Intesa Sanpaolo, secondo gli analisti di Goldman Sachs, si è anche distinta per aver evitato elementi negativi una tantum rispetto ai concorrenti, per una buona redditività operativa e per la capacità di distribuzione dei dividendi attraverso forti incrementi di produttività: “La sua unità costo per prestito è diminuita nonostante la bassa crescita dei prestiti”, è scritto nel report.

Dopo una sottoperformance dell'11% negli ultimi tre mesi rispetto ai concorrenti, Intesa Sanpaolo ora scambia a multipli di borsa (0,7 per il 2020), in linea con le altre banche europee. Tuttavia, dicono gli analisti di Goldman Sachs, sulla base della revisione al rialzo sul titolo, “riteniamo che la riduzione dei costi e i maggiori coefficienti patrimoniali realizzati nel terzo trimestre possano portare a un incremento del 10% della redditività operativa”. Il report insiste anche sul fatto che il rapporto CET1 (Common equity tier 1), ovvero il parametro utilizzato per rappresentare la solidità patrimoniale di una Banca e la sua sicurezza per i propri clienti, pari del 13,8%, lascia ampio spazio per migliorare la distribuzione dei dividendi agli azionisti nel tempo. “La nostra analisi implica che Intesa Sanpaolo potrebbe restituire il 56% della sua capitalizzazione di mercato in cinque anni su un payout ratio (la percentuale di utili distribuita agli azionisti sotto forma di dividendi) del 75 per cento”, è scritto nel report. “In virtù di questa analisi aggiorniamo il giudizio sulla banca portandolo a buy da neutral con un target price a dodici mesi di 2,40 dollari”, concludono gli analisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo