Quantcast

Real estate

Invimit, al via la dismissione di 320 immobili per un valore di oltre 120 milioni di euro

Pubblicata l’asta 2022 per la vendita degli assets localizzati in tutto il territorio nazionale

 Invimit,  al via la dismissione di 320 immobili per un valore di oltre 120 milioni di euro

Invimit sgr, la società di gestione del risparmio partecipata al 100% dal ministero dell’Economia e delle Finanze, prosegue il percorso di valorizzazione e dismissione del patrimonio pubblico e offre in vendita 320 unità tra abitazioni e uffici, di cui 20 asset cielo terra, per un controvalore di circa 123 milioni di euro.

La società inoltre propone in locazione anche 110 unità a destinazione terziaria - commerciale e direzionale - con contratti di sei anni, rinnovabili.

Gli asset sono distribuiti in 35 città italiane: Roma, Milano, Venezia, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Pisa, Livorno, Trieste, Treviso, Vicenza, Vercelli, Novara, Padova, Como, Sabaudia, Terni, Perugia, Albano Laziale, Alessandria, Arezzo, Brescia, Cremona, Forlì, Tarvisio, Ivrea, Palermo, Guidonia, Udine, Busto Arsizio, Rimini, Chieti, Mantova e Sassari.

 “L’asta degli immobili di quest’anno si inserisce nel più ampio programma di valorizzazione e dismissione del patrimonio pubblico di Invimit, che nell'ultimo triennio ha raggiunto un valore di oltre 350 milioni di euro di venduto,” ha dichiarato Giovanna Della Posta, amministratore delegato di Invimit. “Siamo un ponte tra i soggetti pubblici e il mercato del real estate, grazie al nostro approccio basato su trasparenza, semplicità e affidabilità. Il successo della strategia che abbiamo sviluppato con l’intera squadra di Invimit è confermato anche dall’aumento del numero di città coinvolte nella procedura e dalla varietà delle modalità di offerta degli asset in gestione, che quest’anno prevede anche più di cento immobili offerti in locazione ad investitori e clienti” ha concluso Della Posta.

“La piena valorizzazione dello straordinario patrimonio immobiliare italiano è uno strumento chiave per il rilancio attuale e futuro del Paese. Siamo dunque orgogliosi di poter contribuire in prima linea, con iniziative come questa, alla ripartenza economica e immobiliare italiana, interpretando un ruolo da protagonista attivo negli obiettivi di riduzione del debito pubblico.” ha dichiarato Trifone Altieri, presidente di Invimit.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo