Quantcast

Venture capital

Excellis investe in Zaphiro Technologies e Synthara

Il veicolo che valorizza le startup dei cervelli italiani in fuga punta su due spin-off universitari nel settore deep-tech

Excellis investe in Zaphiro Technologies e Synthara

Alberto Emprin e Loris Lanzellotti, founders di Excellis

Excellis Holding, il veicolo che investe nelle società emergenti fondate all’estero da ricercatori e scienziati italiani nei settori dell’innovazione industriale, del cleantech, del medicale e nelle tecnologie di frontiera, ha annunciato il closing dei suoi primi due investimenti.

Il primo, in Zaphiro Tecnologies SA, è all’interno di un round seed del valore complessivo di circa 3 milioni di euro insieme al fondo ABB Technology Ventures (ATV), la divisione di venture capital del colosso industriale europeo, e il Club degli Investitori di Torino, con cui Excellis Holding ha voluto condividere questa prima importante opportunità di investimento.

Fondata da 3 PhD italiani, Paolo Romano (ceo), Lorenzo Zanni (cpo) e Marco Pignati (cto), Zaphiro è un'azienda pionieristica nel settore delle smart grid (reti intelligenti), in particolare per quanto riguarda le reti a media tensione, quella parte dell’infrastruttura dedicata alla distribuzione dell’energia elettrica a livello di città, di quartiere e di isolato che sono e saranno sempre più sottoposte a trasformazioni e sollecitazioni portate dall’evoluzione sia della produzione (da centralizzata a distribuita) che del consumo (da ciclica ad altamente intermittente e irregolare).

Il secondo è un round bridge del valore complessivo di circa 1 milione di euro in Synthara AG chiuso insieme al fondo tedesco High-Tech Gründerfonds e alla banca cantonale Zürcher Kantonalbank.

Synthara nasce nel 2019 dalla collaborazione dei due founders, tutti e due ricercatori dell’Istituto di neuro-informatica di Zurigo: l’indiano Manu Nair (ceo) e l’italiano Alessandro Aimar (cto); la startup sviluppa esclusive architetture di microchip ASICs (Application Specific Integrated Circuits) ad altissime performance (“server class”) che eseguono in tempo reale le specifiche applicazioni di intelligenza artificiale dei propri clienti. Le prestazioni rivoluzionarie, la bassa latenza e il ridottissimo consumo di energia offerte dall’architettura di prodotti Synthara Adaptiva IP consentono di creare una nuova classe di applicazioni quali per esempio innovativi wearable device, sensori super-intelligenti e sofisticati impianti biomedicali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo