succede in borsa

Intermonte ha gestito il buy-back di Saes Getters

L’Opa aveva a oggetto un numero massimo pari a 3,9 milioni di azioni ordinarie proprie dell'azienda per un controvalore massimo di 89,7 milioni di euro

Opa

Intermonte Sim ha agito in qualità di advisor finanziario e intermediario incaricato della raccolta di adesioni nell’offerta pubblica di acquisto volontaria parziale su azioni ordinarie del gruppo di applicazioni industriali e medicali, Saes Getters.

Siamo lieti di avere assistito Saes Getters nella prima operazione di buy-back per dimensione percentuale del capitale realizzata in Italia (G. Manetti, ad Intermonte Sim)

L’Opa, annunciata al mercato il 14 febbraio 2019, aveva a oggetto un numero massimo pari a 3,9 milioni di azioni ordinarie proprie Saes Getters (26,6% del capitale ordinario) per un controvalore massimo di euro 89,7 milioni.

L’operazione si è conclusa con successo il 24 maggio 2019 con complessive n. 6,47 milioni di azioni ordinarie Saes Getters portate in adesione, pari al 166,0% delle azioni oggetto d’Opa e per un controvalore complessivo prima dell’applicazione del coefficiente di riparto di euro 148,9mln. Il coefficiente di riparto finale è risultato pari a 60,23%.

“Siamo lieti di avere assistito Saes Getters nella prima operazione di buy-back per dimensione percentuale del capitale realizzata in Italia", commenta Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte Sim. Grazie alla sua indipendenza e alla qualità della ricerca dedicata al segmento delle mid-small caps, Intermonte si conferma come partner di riferimento per operazioni di mercato in Italia”. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo