Quantcast

real estate | tecnocasa

Case vacanza, continua il calo dei prezzi

La riduzione più significativa nel primo semestre 2019 riguarda gli alloggi in montagna (-1,9%). Le regioni in cui si registrano le maggiori percentuali sono la Puglia (-1,6%) e la Sicilia (-1,4%)

casa vacanza

Nella prima parte del 2019 i prezzi degli immobili ad uso turistico sono ancora in diminuzione rispetto al semestre precedente: -0,3% nelle località di mare, -1,9% in quelle di montagna e -0,2% in quelle di lago. L'Ufficio Studi del gruppo Tecnocasa ha analizzato le compravendite di case vacanza intermediate dalle reti Tecnocasa e Tecnorete nel primo semestre del 2019, e ha tracciato il profilo dell'acquirente tipo e il taglio preferito.

Le performance migliori sul fronte delle quotazioni immobiliari spettano all'Emilia Romagna (+2,3%) e alla Sardegna (+0,3%)

Nei primi sei mesi dell'anno, si legge su Adnkronos, le performance migliori sul fronte delle quotazioni immobiliari spettano all'Emilia Romagna (+2,3%) e alla Sardegna (+0,3%).

La Puglia mette a segno un -1,6%, la Sicilia -1,4%. Si conferma la presenza di acquirenti stranieri, in particolare in Liguria, in Sicilia ed in Campania.

Le località sul lago di Garda sono sostanzialmente stabili (+0,4%): la sponda bresciana chiude con prezzi invariati, mentre il versante veronese registra un +0,9%.

Per le tipologie ubicate sul lago di Gardasi conferma l'interesse all'acquisto da parte dei turisti tedeschi. Cresce l'attenzione degli stranieri anche per il lago di Iseo, che chiude i primi sei mesi dell'anno con una diminuzione dei valori dell'1,7%.

Diminuiscono dell'1,9 % i prezzi delle abitazioni nelle zone montane. La contrazione più forte si è avuta in Abruzzo (-6,3%), a seguire la Valle d'Aosta con -2,4%, mentre è il Piemonte la regione che ha avuto la contrazione dell'1,0% attribuibile sostanzialmente alle località minori. Stabili i prezzi delle località del Trentino Alto Adige.

La tipologia preferita da chi compra la casa vacanza è il trilocale con il 35,0% delle transazioni, seguita dalle soluzioni indipendenti e semindipendenti con il 25,9% delle scelte. Bene anche il bilocale che rappresenta il 25,3%. Anche un anno fa, nel primo semestre del 2018, erano state rilevate percentuali simili.

Ad acquistare la casa vacanza sono soprattutto persone d'età compresa tra 45 e 54 anni (29,5%), a seguire chi ha tra 55 e 64 anni (27,7%) e tra 35 e 44 anni (20,1%). A comprare sono soprattutto coppie (49,7%) e famiglie (35,3%). Percentuali simili si registravano anche nel primo semestre del 2018.

leggi anche | Case vacanza, Fimaa-Confcommercio: calano i prezzi, aumentano le compravendite

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Economy

Caratteri rimanenti: 400

I più letti

Articolo successivo